Milan-Roma, Montella duro: “Adesso voglio vedere il furore”

Milan-Roma, Montella duro: “Adesso voglio vedere il furore”

Il tecnico Vincenzo Montella non cerca scuse dopo il pesante k.o. interno contro la Roma. “Giallorossi superiori come giocatori e come allenatore”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Le maledizioni, a quanto pare, esistono davvero. Niente 100esima vittoria in Serie A, da tecnico, per Vincenzo Montella e, al contempo, nemmeno la prima vittoria da allenatore contro la Roma: un tabù che potrà essere infranto, eventualmente, alla prossima occasione. Così come quello del Milan che, dal momento in cui è divenuto di proprietà di Yonghong Li, non è stato più in grado di vincere, racimolando appena 2 punti in 4 gare: persino un pareggio, visti la sconfitta dell’Inter ed il 2-2 della Fiorentina contro il Sassuolo, sarebbe valso oro nella corsa all’Europa League ma il Milan (non) visto in campo nel posticipo del ‘Meazza’ contro i giallorossi di Luciano Spalletti non sarebbe stato certo in grado di coglierlo.

Atteggiamento, mentalità, tenuta fisica: ieri sera, in casa rossonera, è mancato tutto. Nessun segnale positivo dalla squadra, che, ad un certo punto della partita, è sembrata non sapere più che pesci prendere. Se non quelli in faccia dalla Roma. E Montella, lucidamente, ha ammesso tutto nel post-partita. “Senza tanti giri di parole, la Roma ci è stata superiore nettamente, come calciatori e come allenatore – ha detto l’Aeroplanino, le cui dichiarazioni sono state riportate, questa mattina, dai maggiori quotidiani sportivi nazionali -. E’ prevalsa la loro qualità mentre noi, spesso, abbiamo sbagliato la giocata decisiva”.

Pesante l’1-4 incassato dai rossoneri, nella prima delle due “gare facili” come aveva sottolineato Montella dopo il beffardo pareggio allo ‘Scida’ di Crotone. “Un punto sarebbe stato determinante – l’ammissione del tecnico milanista -, ma siamo ancora perfettamente in linea con gli obiettivi. Ci giochiamo tutto, o parecchio, contro l’Atalanta, che con tutto il rispetto ha un livello tecnico inferiore alla Roma. Ora voglio vedere il furore – ha incalzato Montella -, la formazione la faranno i ragazzi con il loro atteggiamento. Non mi è piaciuta la depressione che ho visto dopo il gol dell’1-3. Per come abbiamo lavorato, però, meritiamo l’Europa, a cui teniamo tantissimo”. Anche se, in campo, tutto questo proprio non si è visto.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Serie A 2016-2017 – Rigori, comanda la Roma. Milan, 9 penalty fischiati contro

Milan-Roma, la moviola: poteva starci il calcio di rigore su Paletta

Milan-Roma, a San Siro incontro tra Galliani e Han Li

Milan-Roma, le pagelle rossonere: Donnarumma top ma quante insufficienze

L’opinione – “Milan e Inter nel pallone: dietro gli slogan due squadre senz’anima”

Le dichiarazioni di Marco Fassone a Milan TV e sul futuro di Gianluigi Donnarumma

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy