Milan, quale futuro per Donnarumma? Ecco il prezzo del portiere

Milan, quale futuro per Donnarumma? Ecco il prezzo del portiere

Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma considerato patrimonio della società. Ma non è incedibile: da una sua partenza potrebbe arrivare linfa vitale per il mercato

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’incerta situazione di Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, 19enne portiere originario di Castellammare di Stabia (NA), tiene banco, in queste ore, in casa Milan e, naturalmente, anche sui quotidiani, sportivi e generalisti, in edicola questa mattina.

Secondo il ‘Corriere della Sera’ non è detto che, alla fine, Donnarumma non resti un altro anno a Milano, più che altro perché, allo stato attuale delle cose, non vi sarebbero offerte concrete per acquisire il suo cartellino dal club di Via Aldo Rossi.

Un cartellino che il Milan valuterebbe, secondo ‘Il Giornale’ e ‘Tuttosport’ oggi in edicola, tra i 55 e i 70 milioni di euro. Il Liverpool, sua pretendente maggiormente accreditata dal momento in cui il PSG sembra essersi orientato su Gianluigi Buffon, non sarebbe intenzionato a spendere, per Donnarumma, più di 40-50 milioni al massimo.

A quelle condizioni, il Milan non si siederà neanche al tavolo delle trattative, con buona pace dell’agente del ragazzo, Mino Raiola, che spingerebbe per portare via Donnarumma da Milano al prezzo più basso possibile per veder crescere, in maniera inversamente proporzionale, l’importo della sua commissione sul trasferimento.

Mentre per il ‘Corriere dello Sport – Stadio’ Donnarumma andrà via certamente, portando con sé anche il fratello Antonio, poiché, in casa Milan, ormai la gerarchia dei portieri sarebbe ben stabilita (Pepe Reina primo, Alessandro Plizzari, di ritorno dalla Ternana, come secondo), è interessante valutare i tre motivi secondo cui, per ‘Il Giornale’, al Milan converrebbe privarsi del suo gioiello, seppur a malincuore:

1 – perché l’incasso della cifra cui bisognerà aggiungere il futuro risparmio dello stipendio (6 milioni per altri 3 anni al lordo delle tasse fanno 36 milioni) consentirebbero ai cinesi di coprire il passivo di bilancio;

2 – perché la trattativa conclusa in anticipo con Reina (stipendio da 3,5 milioni per due anni) ha garantito il sostituto di Donnarumma con le caratteristiche richieste da Gattuso (esperienza e carisma da esercitare nel gruppo giovanissimo);

3 – perché così verrebbe reciso di netto il legame con Raiola che viene considerato ostile alla nuova gestione milanista.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Mirabelli su Donnarumma: “Noi vogliamo tenerlo, ma se lui vorrà andare via …”

Donnarumma, ricominciano le danze: quale sarà stavolta la sua scelta?

Liverpool su Donnarumma: la possibile prima offerta

Fassone: “Suso e Donnarumma? Dipende dalle offerte”

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy