Milan, per lo Scudetto idea di una coppia Ibrahimovic-Mandzukic | News

Zlatan Ibrahimovic e Mario Mandzukic potrebbero anche giocare insieme, titolari, nel Milan, e non soltanto essere uno l’alternativa dell’altro. Il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Mario Mandzukic Zlatan Ibrahimovic AC Milan

Milan, allo studio un cambio di modulo per Ibrahimovic e Mandzukic?

 

Zlatan Ibrahimovic e Mario Mandzukic insieme, in coppia, nel Milan. In campo, titolari, dall’inizio. E non soltanto l’uno come l’alternativa dell’altro. Questo, secondo ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola, potrebbe essere il grande cambiamento nella squadra di Stefano Pioli in questo 2021.

Ma andiamo per ordine. La ‘rosea‘ ha ricordato come, con i recuperi di Ismaël Bennacer e Hakan Çalhanoğlu, in attesa di riavere al più presto Simon Kjær e Matteo Gabbia, il Milan di Pioli ha praticamente recuperato quasi tutti i suoi effettivi. Ed un gruppo al completo, nella lotta per lo Scudetto, non potrà far altro che agevolare il lavoro dell’allenatore emiliano.

Ogni calciatore andrà a ricoprire la porzione di terreno a lui più congeniale nel 4-2-3-1 rossonero. E forse Pioli finalmente potrà schierare l’undici tipo del suo Milan che, in questa stagione, si è visto soltanto a Napoli lo scorso 22 novembre (con Ante Rebić) e, prima ancora, nel derby contro l’Inter del 17 ottobre (con Rafael Leão).

Ma Ivan Gazidis, Paolo Maldini e Frederic Massara hanno anche regalato al Diavolo tre rinforzi di qualità durante il calciomercato di gennaio. Vale a dire il difensore Fikayo Tomori, il centrocampista Soualiho Meïte e l’attaccante Mario Mandzukic, ex Juventus con tanta voglia di rivalsa nel nostro campionato.

Il loro arrivo, per ‘La Gazzetta dello Sport‘, potrebbe anche consentire a Pioli di cambiare modulo e veste al suo Milan, nonostante questo non rientri tra le sue priorità per due motivi. Il primo è che il 4-2-3-1 sembra cucito apposta addosso al Milan per le caratteristiche dei suoi interpreti e per esaltare le caratteristiche di Ibrahimovic. Il secondo è che giocando ogni tre giorni non c’è modo di testare eventuali nuove soluzioni tattiche.

Ma, volendo, cambiare adesso per il Milan è possibile. Si può andare, per esempio, con un 4-3-1-2. Centrocampo a rombo, con Bennacer regista e Sandro Tonali in campo in contemporanea con Franck Kessié. Sarebbe naturalmente Çalhanoğlu a giocare da trequartista dietro le due punte del Milan, che potrebbero essere, per l’appunto, Ibrahimovic e Mandzukic. Con Rebić e Leão alternative di maxi-lusso.

Oppure, Pioli potrebbe anche passare al 4-4-2, con Alexis Saelemaekers alto a destra a centrocampo, uno tra Çalhanoğlu e Rebić sul versante opposto e la solita coppia Ibrahimovic-Mandzukic (o Leao) a funestare i sonni dei rivali del Milan. Il tempo, le partite e le circostanze diranno se sarà possibile, nel prossimo futuro, vedere un Milan più camaleontico di quello attuale. Panchina Milan: Pioli nel presente, in futuro arriva il big. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy