Milan, nessuno ha speso così tanto in Europa: il quarto posto diventa d’obbligo

Nessuna squadra in Europa ha speso più del Milan in questa sessione di mercato invernale: Piatek e Paquetà valgono ben 70 milioni

di Alessio Roccio, @Roccio92
Krzysztof Piatek, attaccante del Milan (credits: GETTY images)

Lucas Paquetà e Krzysztof Piatek. La doppia “P” in casa rossonera è costata la bellezza di 70 milioni (esclusi i bonus), che fanno del Milan la squadra che più di tutte in Europa ha investito in questa breve finestra di mercato. Rischiare si sa non è mai facile. Ma Elliott conosce bene questa parola. Leonardo e Maldini hanno dovuto addirittura mordere il freno perché fosse stato per loro questa rosa l’avrebbero ulteriormente rinforzata.

In Italia nemmeno se si sommano tutte le spese delle rimanenti 19 squadre si arriva ai 70 milioni spesi dal fondo americano del Milan. Certo in molti casi si è pensato di investire già in vista di giugno: esempi la Juventus con Ramsey e l’Inter con Godin a parametro zero, oppure investimenti con i 12 milioni della Fiorentina per Traore dell’Empoli.

In Europa la squadra che avrebbe speso di più sarebbe il Chelsea, ma il prestito di Higuain è a tutti gli effetti ancora da valutare se sarà riscattato e i 65 milioni per Pulisic verranno versati in estate. I rossoneri sono, dunque, seguiti a ruota dal PSG coi suoi 45 milioni spesi per Paredes. Poi Borunemouth (35), Newcastle (25) e Lipsia (22).

L’obiettivo quarto posto per il Milan ora diventa ancor più obbligatorio alla luce degli investimenti fatti e dei parametri Uefa da considerare. Va considerato anche che in termini di ammortamento di bilancio le due operazioni di mercato rientrano nei piani di Elliott e non peseranno tanto come invece avrebbe fatto tenere Gonzalo Higuain.

PAURA IERI SERA A LECCE IN SERIE B: ECCO COSA E’ ACCADUTO>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy