Milan, Mirabelli da Falcão: l’ostacolo è l’ingaggio

Milan, Mirabelli da Falcão: l’ostacolo è l’ingaggio

Attestati di stima di Radamel Falcão verso il Milan. Ieri sera Massimiliano Mirabelli a Bergamo per osservarlo nell’amichevole tra Egitto e Colombia

di Daniele Triolo, @danieletriolo

In questi giorni Radamel Falcão, 32enne centravanti del Monaco, si trova in Italia: la Nazionale colombiana, infatti, si è allenata a Milanello per preparare l’amichevole disputatasi ieri sera a Bergamo contro l’Egitto e terminata 0-0. Una partita a cui, come ricordato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, ha assistito anche il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, giunto allo stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia’ appositamente per visionare ‘El Tigre’.

Falcão, a più riprese, ha evidenziato, sempre in questi giorni, come sia lusingato dell’interesse del Milan, secondo club in Europa per Champions League vinte, come sia attratto dal torneo di Serie A e come si sia trovato bene a Milanello. Attestati di stima che, in Via Aldo Rossi, non sono di certo passati inosservati. Al contempo, però, il centravanti dei ‘Cafeteiros’ ha ricordato anche come, al momento, sia concentrato esclusivamente sui Mondiali in Russia e, poi, come abbia ancora un contratto con il Monaco fino al 30 giugno 2020.

Mirabelli, per Falcão, si era già mosso: a maggio aveva difatti incontrato il suo agente, Jorge Mendes, a Madrid, in due occasioni. Si era parlato di un trasferimento del ‘Tigre’ al Milan e del percorso inverso, una cessione nel Principato, per un altro assistito del procuratore lusitano, il 22enne André Silva, che nella prima stagione al Milan non ha soddisfatto le aspettative. I piani di Milan e Monaco sui giocatori, però, al momento non coincidono, perché i rossoneri vorrebbero monetizzare dalla cessione di André Silva, e, al contempo, rilevare Falcão per cui, però, l’ostacolo maggiore non sarebbe rappresentato dal costo del cartellino.

Falcão, infatti, al Monaco percepisce uno stipendio che la ‘rosea’ ha definito “da principe”, superiore ai 10 milioni netti l’anno, poiché fu uno dei primi colpi del magnate russo Dmitrij Rybolovlev quando acquisì la società monegasca. Alternative al colombiano resterebbero sempre Ciro Immobile, Álvaro Morata e Timo Werner, nome, questo, particolarmente gradito tanto all’allenatore Gennaro Gattuso quanto al D.S. Mirabelli, particolarmente affezionato alla Bundesliga.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Falcão: “Un onore che il Milan pensi a me”

Bacca: “Falcão? Un grande attaccante”

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy