Milan: le due punte funzionano, ma serve più equilibrio

Il Milan ha battuto la Sampdoria segnando tre gol: l’intesa tra Higuain e Cutrone funziona, ma la difesa dei rossoneri è troppo ballerina

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

La Sampdoria, nelle prime 9 giornate del campionato, aveva preso 4 gol. Ieri il Milan, in un solo colpo, ha bucato i blucerchiati 3 volte, dimostrando di avere una grandissima verve offensiva. La coppia formata da Higuain e Cutrone funziona, alla grande, eppure il “Diavolo” ha rischiato molto e ha faticato non poco per vincere la partita. La colpa è di una difesa incapace, per la 15^ volta consecutiva in campionato, di impedire agli avversari di andare a rete. Su questo aspetto si è focalizzata anche “La Gazzetta dello Sport” che questa mattina sottolinea come il 4-4-2 messo in campo da Gattuso abbia ancora qualche problema di equilibrio. Nonostante la presenza di un giocatore come Laxalt, dotato di caratteristiche difensive, quello rossonero è parso a lunghi tratti un 4-2-4 a cui non bastato lo spirito di sacrificio di Cutrone.

Biglia e Kessiè, soprattutto nel primo tempo, hanno fatto fatica a proteggere la difesa e spesso Saponara li ha beffati, giocando alle loro spalle. L’argentino ha faticato a fare gli interventi giusti, mentre l’ex Atalanta ha sbagliato qualche chiusura di troppo. Sarebbe ingeneroso, però, dare la colpa dei due gol presi solo a loro due, anche la difesa, infatti, ha più di una responsabilità, soprattutto Calabria che sui due gol “fa una brutta figura” anche se “Musacchio non lo aiuta”. Per uscire definitivamente dal tunnel, allora, è questo l’aspetto su cui il Milan dovrà lavorare.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE NOSTRE PAGELLE DEL MATCH

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy