Milan k.o.: Calhanoglu appannato, colpa del CoVid | Serie A News

Hakan Calhanoglu, fantasista turco del Milan, apparso proprio fuori fase a La Spezia. Ma c’è un attenuante: il coronavirus non molla così facilmente l’uomo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Hakan Calhanoglu AC Milan

Milan, Calhanoglu lontano dalla buona forma fisica

 

La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola ha parlato del Milan di Stefano Pioli. Sconfitto, male, a La Spezia e superato al primo posto in Serie A dall’Inter, il Diavolo, adesso, è chiamato a ripartire subito per non vanificare quanto di buono fatto in questa stagione.

La ‘rosea‘ ha analizzato i vari aspetti che hanno portato all’avvicendamento al vertice del campionato ed approfondito anche quello relativo alla condizione fisica di alcuni uomini chiave del Milan. In particolare, quella di Hakan Calhanoglu, l’uomo di fantasia e personalità imprescindibile nel 4-2-3-1 di Pioli alle spalle di Zlatan Ibrahimović.

In sua assenza, Pioli aveva trovato altre soluzioni per il Milan. Ma Calhanoglu sembrava perfetto per poter continuare la serie delle vittorie in trasferta anche al ‘Picco‘ di La Spezia. E invece, il numero 10 turco ha disputato una gara grigia. Anemico nel gioco, incapace di incidere in alcuna maniera.

Un’attenuante, però, Calhanoglu l’avrebbe anche. È da poco rientrato dopo aver contratto il CoVid e, come noto, il virus non molla facilmente l’organismo di una persona. Anche una volta divenuto negativo. Anche Ante Rebić, per esempio, se n’è accorto, impiegando 2-3 partite per tornare ad un livello di forma e rendimento accettabile. Nell’attesa di Calhanoglu, quindi, forse meglio puntare su Rafael Leão dietro Ibra.

Milan e Siviglia combattono per un forte attaccante. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy