Milan in riserva contro il Napoli: ci sono Gomez e Sosa

Con le assenze per squalifica di Romagnoli e Locatelli, Montella pensa a Gomez e Sosa in vista del Napoli. Per i due criticati acquisti occasione importante

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Deve essere lungimirante, Josè Sosa. L’argentino ha tatuato sul polso un occhio, che serve per proteggersi dalle cattiverie della gente. Di cattiverie in questi mesi ne ha sentite tante, viste le tante critiche per il suo acquisto. Sabato sera, scrive La Gazzetta dello Sport, serve che l’occhio entri in funzione, perché il Principito giocherà titolare contro il Napoli nel ruolo di playmaker, dove nessuno pensava potesse stare. Le cattiverie sono partite subito, dal momento del suo acquisto, complice anche il prezzo del cartellino. Stesso discorso per Gustavo Gomez, anche lui pagato abbastanza e poco utilizzato. Anche il paraguayano sarà titolare sabato. Ma se lui è certo di un posto, l’argentino è ancora in ballottaggio con Andrea Bertolacci. Il Milan, dunque, potrebbe affidarsi a due riserve tanto criticate in una delle partite più importanti.

Piccola curiosità: come ricorda La Gazzetta dello Sport, i due sudamericani hanno anche un’altra cosa in comune, ovvero l’esordio con la maglia del Milan, proprio nel match d’andata contro il Napoli. Quel giorno finì 4-2 per i partenopei. Oggi, però, Gomez è sicuramente migliorato e Arkadiusz Milik non ci sarà. Il Milan si trova a -4 con una partita in meno. I due sudamericani hanno fatto passi avanti evidenti rispetto a quel giorno, ma ancora c’è molto da dimostrare. Entrambi hanno giocato, bene, l’ultima volta contro il Torino in Coppa Italia. Finora quando sono stati chiamati in causa hanno tutto sommato dato buoni segnali.

Ecco perché Vincenzo Montella è abbastanza sicuro di affidarsi a loro. Per Gomez, poi, non ci sono grosse alternative. Sì, ci sarebbe Cristian Zapata, ma sarebbe un rientro e dunque un rischio. Il colombiano comunque sta bene e a suo vantaggio va la rapidità, che contro Dries Mertens potrebbe tornare utile. Ma finora non ha giocato neanche un minuto e il match è decisamente delicato.

Più dubbi invece su Sosa, anche perché a centrocampo le alternative invece non mancano affatto. Juraj Kucka, Mario Pasalic, Andrea Poli, Bertolacci, Giacomo Bonaventura. Sono loro gli altri a disposizione di Montella. Ma Sosa si gioca il posto davanti alla difesa. Con lui in cabina di regia ai suoi fianchi ci sarebbero probabilmente Berolacci e Kucka, così da avere fisico e inserimenti, da contrastare a Marek Hamsik e Piotr Zielinski. L’alternativa, come detto, è Bertolacci. Con l’inserimento sulla sinistra di Pasalic, che però arriva da una prova negativa contro il Torino. Di certo il match sarà di sofferenza, ma il Milan pare essersi abituato: prende due colpi, sembra steso, ma alla fine si rialza sempre.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Van Basten: “Che sfide con il Napoli. Meglio Capello di Sacchi”

Raiola: “Prima il closing, poi si discute di Donnarumma”

Buon compleanno Tassotti, 5 cose da sapere sul “Tasso”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy