Milan, ecco i segreti di Gattuso: rispetto, fiducia e lavoro

Milan, ecco i segreti di Gattuso: rispetto, fiducia e lavoro

Gennaro Gattuso, nuovo tecnico del Milan, si appresta a esordire a Benevento: ecco tutti i suoi segreti e i metodi di allenamento dell’ex centrocampista

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, a volte le coincidenze sono proprio strane: Gennaro Gattuso, nuovo tecnico del Milan, esordirà sulla panchina rossonera a Benevento, dove incontrerà Roberto De Zerbi. Quest’ultimo è stato il tecnico del Foggia e Rino lo ha battuto in passato nel match di play off con il suo Pisa, che gli ha permesso di ottenere il suo primo grande risultato in carriera da allenatore: la promozione in Serie B. Quelle due gare sono state molto importanti, soprattutto quella di ritorno, in cui Gattuso dimostrò la sua abitudine accumulata da calciatore a essere protagonista di partite importanti: “Non ho mai incontrato una persona che strappasse il cuore a un’altra – disse il tecnico ai suoi ragazzi -. Io le finali le ho giocate sempre e siamo sempre uno contro uno! Guardate in faccia il vostro avversario e state certi che qui non vi toccherà nessuno”.

MILANELLO –  Gattuso adesso è il nuovo allenatore del Milan. Già dal primo allenamento si è vista una grande intensità, con un ritmo alto già dal momento del torello. Rispetto a quando era giocatore, Rino sembra essere più “tenero”: l’esperienza di Pisa lo ha cambiato da un certo punto di vista, considerando le tante difficoltà societarie, ma allo stesso tempo il carattere del tecnico rossonero è diventato ancora più forte, e lo ha dimostrato più volte in diverse occasioni.

RISPETTO – Se c’è però una parola su cui il tecnico sta insistendo è “rispetto”. Rispetto non tanto per lui, ma soprattutto per chi lavora a fianco della squadra e soprattutto per chi lavora dietro le quinte. Per il resto, non ci sono regole particolari, visto che l’ex centrocampista non ha messo divieti riguardanti cibo, tatuaggi e orecchini. Un suo alleato sarà il team manager sarà Christian Abbiati, con cui ha condiviso tante avventure al Milan, e il suo preparatore atletico, Bruno Dominici, allievo di Tognaccini a Milan Lab: i suoi metodi di lavoro saranno complementari con quelli di Mario Innaurato, preso da poche settimane dalla società. Insomma, Gattuso vuole giocarsi tutte le carte a sua disposizione per cercare un’impresa che a molti sembra impossibile: quella di tenersi il Milan anche nella prossima stagione.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verso Benevento-Milan, esperimento Biglia-Montolivo

Benevento-Milan, Gattuso prova il 3-4-3: le novità

Tre giocatori da rilanciare e un entusiasmo da ritrovare: Milan, Gattuso è l’uomo giusto

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy