Milan, diverse proposte sul piatto: anche un magnate da 4 miliardi di dollari

Milan, diverse proposte sul piatto: anche un magnate da 4 miliardi di dollari

Ore febbrili in casa rossonera per il possibile ingresso di un socio al fianco di Yonghong Li: tante proposte, Goldman Sachs ne caldeggia una in particolare

di Daniele Triolo, @danieletriolo

I quotidiani, sportivi e non, in edicola questa mattina, hanno affrontato la possibilità che il Milan, nel giro di brevissimo tempo, vada incontro ad un riassestamento societario. L’attuale proprietario e Presidente, Yonghong Li, sta infatti cercando di chiudere le trattative con un nuovo socio che lo affianchi nella gestione del club.

Non è detto, però, che il nuovo partner resti in minoranza così a lungo: l’intenzione, infatti, di tutti coloro i quali sarebbero interessati ad entrare nel Milan, sarebbe quella di scalare, in tempi più o meno rapidi a seconda delle loro esigenze, i vertici del club di Via Aldo Rossi e divenirne, successivamente, proprietari.

La strada più percorribile per il nuovo socio, secondo ‘Il Sole 24 Ore’ questa mattina in edicola, sarebbe quella che porta all’investitore americano (la cui identità è ancora ignota) sostenuto da Goldman Sachs. Si tratterebbe, secondo indiscrezioni, di un magnate statunitense con un patrimonio personale da 4 miliardi di dollari.

Questi vorrebbe, in base alle informazioni in possesso del ‘Corriere dello Sport – Stadio’, puntare direttamente alla maggioranza del Milan, versando 500 milioni per il 75% della società, o, in alternativa, accontentarsi per ora della minoranza chiedendo però a Yonghong Li tempi molto celeri per la sua scalata al vertice. Tale imprenditore sarebbe in pole position, secondo invece ‘La Gazzetta dello Sport’, poiché avrebbe già la ‘due diligence‘ (controllo dei conti, n.d.r.) sul Milan e, pertanto, sarebbe ad un passo dalla fumata bianca.

Staremo a vedere. L’altra ipotesi emersa in queste ultime ore, infatti, parla del forte interesse del patron dei Chicago Cubs, franchigia della Major League Baseball americana, Thomas Ricketts, assistito, come sottolineato dal ‘CorSport’, da Morgan Stanley nell’operazione. A questo proposito, David Han Li, direttore esecutivo del Milan e braccio destro di Yonghong Li, si troverebbe negli U.S.A. per trattare: qui le ultime sulla calda vicenda societaria!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy