Milan, azzerati i debiti verso terzi: Elliott ricostruisce in maniera solida

Da ieri il Milan è ancora più solido: la società rossonera ha comunicato di aver rimborsato due bond sulla borsa di Vienna all’epoca della vecchia proprietà

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Quanto è lontana l’era di Yonghong Li. Come viene sottolineato dal Corriere della Sera, ieri il Milan ha comunicato di aver rimborsato i due bond emessi sulla borsa di Vienna dalla vecchia proprietà e che erano stati sottoscritti da Elliott:il valore complessivo è di circa 123 milioni di euro.

STRATEGIA – Quindi, dopo tanto tempo, il Milan non ha oiù debiti verso terzi e questo gli garantisce un’importante solidità finanziaria. Il club rossonero ha 120 milioni di debiti nei confronti di Elliott, ma quest’ultimo non riscuoterà, anzi, li metterà a disposizione attraverso un futuro aumento di capitale. Insomma, è evidente come siano cambiate le cose in via Aldo Rossi dopo l’avvento di Paul Singer, che sta piano piano ricostruendo la società attraverso uomini di spessore in società e attraverso gli investimenti.

RICAVI – Ovviamente non bastano gli aumenti di capitale, ma serve anche un aumento significativo dei ricavi. Per questo motivo è stato scelto Ivan Gazidis, che sarà il nuovo amministratore delegato del Milan a partire dal primo dicembre prossimo, tuttavia è necessario anche migliorare i risultati sul campo, con la qualificazione in Champions League che diventa quasi obbligatoria per accelerare il processo che vuole portare nuovamente il club rossonero ai vertici in Italia e in Europa. Sempre a proposito di società, CLICCA QUI se vuoi leggere la nostra intervista esclusiva ad Adriano Galliani, ex amministratore delegato rossonero!

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy