Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Milan, attacco in difficoltà: o ci pensa Ibrahimovic o sono guai

Zlatan Ibrahimovic (attaccante AC Milan) unico vero bomber dei rossoneri | Milan News (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic è l'unico che tiene a galla l'attacco del Milan. O segna lui o come ieri sera contro il Napoli il Diavolo fa tanta fatica

Daniele Triolo

Il 'Corriere dello Sport' oggi in edicola ha parlato del Milan di Zlatan Ibrahimovic che, nelle ultime sei gare, ha perso ben undici punti nei confronti dell'Inter, schizzata in vetta alla classifica di Serie A. Dal derby di inizio novembre in avanti, i nerazzurri hanno infatti sempre fatto bottino pieno, mentre il Diavolo ha messo insieme la miseria di sette punti.

Una frenata evidente, così come evidenti sono i problemi in attacco del Milan. Per il 'CorSport', o ci pensa Ibrahimovic, oppure, per i rossoneri, sono guai veri. Le sfide contro Genoa (doppietta di Junior Messias) e Salernitana (gol di Franck Kessié ed Alexis Saelemaekers) fanno testo relativamente, visto il momento difficilissimo che vivono i rossoblu e i campani.

Conta più, invece, che una settimana fa Ibrahimovic abbia salvato il Milan ad Udine, nel recupero, da un'altra sconfitta. E che ieri sera, nonostante una gara tutto sommato anonima, David Ospina abbia fatto una sola vera parata. Su Zlatan. Certo, ha sottolineato il quotidiano romano, le assenze di Ante Rebic e Rafael Leao si fanno sentire sempre di più. Ed Olivier Giroud tornava dopo cinque partite di stop.

La sensazione, però, è che Ibrahimovic sia l'unica soluzione offensiva plausibile del Milan di Stefano Pioli in questo periodo. E non è bello, considerando che lo svedese ha 40 anni, non è eterno e dovrebbe anche essere gestito. Gli infortuni degli altri compagni di reparto, incluso Pietro Pellegri, l'hanno costretto a giocare titolare 7 delle ultime 9 gare e per tutti i 90'. Ha riposato soltanto contro la Salernitana e mezzora contro il Genoa.

Ibrahimovic ha segnato 7 gol in 10 partite di Serie A con il Milan: nulla da dire sul suo ruolino di marcia. Ma gli ultimi gol di Giroud e Leao risalgono ad ottobre, addirittura a settembre quello di Rebic. Se a ciò aggiungiamo l'abulia e l'inconsistenza del Brahim Díaz post CoVid, il quadro (inquietante) rossonero è completo. Contro il Napoli, per il Diavolo, è arrivata la prima partita stagionale in campionato senza reti all'attivo.

In Empoli-Milan la situazione non sarà diversa. Non sono previsti rientri in avanti. Giocherà ancora Ibrahimovic titolare, con Giroud pronto a subentrare. Semmai mister Pioli potrà fare qualcosa sulla trequarti, visto che Rade Krunic sembra essere una soluzione di ripiego come esterno offensivo. Xavier Jacobelli, Direttore di Tuttosport, ha rilasciato un'intervista in esclusiva ai nostri microfoni.

tutte le notizie di