Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan-Arsenal, la tattica: Wilshere sovrasta Biglia

Lucas Biglia e Sead Kolasinac durante Milan-Arsenal (credits: GETTY Images)

L'Arsenal di Wenger ha preparato bene tatticamente la partita contro il Milan di Gattuso: Jack Wilshere è riuscito a dominare Biglia a centrocampo

Salvatore Cantone

Come viene evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, Arsene Wenger, allenatore dell'Arsenal molto criticato nell'ultimo periodo, ha preparato molto bene la gara contro il Milan di Gennaro Gattuso. Certo, i rossoneri ci hanno messo del loro, ma gli inglesi sono stati bravissimi ad attaccare gli spazi, e fermarli era davvero difficile. Al di là comunque dell'aspetto tattico, l'Arsenal dal punto di vista qualitativo è nettamente superiore rispetto al Milan, e infatti Kessié, Biglia e Bonaventura non sono riusciti ad arginare Xhaka, Ramsey, Ozil e Wilshere.

CHIAVE TATTICA - Wenger ha deciso di attaccare molto alto la squadra di Gattuso, creando superiorità numerica in zona pallone, e la gara gli ha dato ragione: i rossoneri, infatti, non sono mai riusciti ad eludere il primo pressing avversario. Ozil, inoltre, quando si è acceso, ha dato spettacolo: una volta conquistata la palla velocemente, il tedesco era libero di imbucare per i trequartisti o la punta. Insomma, la squadra di inglese è stata un uragano, e gli uomini di Gattuso sono andati in netta difficoltà.

BIGLIA - Un altro fattore della gara è stato il pressing asfissiante di Wilshere su Biglia. L'argentino, infatti, non è mai riuscito a impostare la manovra, e soprattutto non è mai riuscito a limitare l'inglese, che è stato il padrone del centrocampo. A tal proposito, è interessante sottolineare i numeri del giocatore di Wenger nel primo tempo: due dribbling, quattro sponde, due falli subiti, ventisei passaggi riusciti (tutti in zone importanti). I difensori rossoneri, spesso, si sono trovati faccia a faccia con i trequartisti dell'Arsenal, e questo ovviamente non ha consentito di limitare i danni. Probabilmente si sarebbe dovuto pressare più in avanti, ma è anche vero che era molto difficile attaccare i Gunners, che ieri erano davvero in giornata di grazia...

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso