Milan a due facce: Montella lavora per trovare dei punti fermi

I rossoneri sono rivoluzionati dal mercato: rosa ampia per Serie A ed Europa League, ora il lavoro più importante spetta al tecnico Vincenzo Montella

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il ‘Corriere dello Sport – Stadio’ oggi in edicola ha dedicato un ampio approfondimento sulla situazione del Milan, che, dopo tre anni, è tornato finalmente a giocare in Europa, seppur dalla ‘porta secondaria’. Il lavoro di Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli sul mercato, ha sottolineato il quotidiano romano, è stato scientificamente mirato ad allestire una rosa più ampia e variegata di modo da poter fronteggiare senza problemi gli impegni di Serie A, Europa League e Coppa Italia.

Addirittura, Vincenzo Montella potrebbe allestire due formazioni diverse tra la domenica ed il giovedì: di certo, però, ha evidenziato il ‘CorSport’, il tecnico campano, adesso, dovrà essere molto bravo ad individuare dei punti fermi per il suo Milan ed a risolvere alcune situazioni che, a lungo andare, rischiano di rivelarsi piuttosto intricate e deleterie per l’ambiente rossonero. Quali, ad esempio, il valzer degli attaccanti, giacché il Milan non sembra avere ancora capito chi parte favorito nelle scelte dell’allenatore tra la certezza Nikola Kalinić, la scommessa André Silva e la rivelazione Patrick Cutrone.

Intanto, in attesa del perfetto recupero di Lucas Biglia, che potrebbe già tornare titolare a domenica pomeriggio a Roma contro la sua ex squadra, la Lazio, la difesa è un altro punto interrogativo che aleggia nella testa di Montella: con il rientro in squadra di Alessio Romagnoli, per esempio, si continuerà con la retroguardia a quattro, che sta dando buone soddisfazioni in casa rossonera, oppure si proverà a passare a tre, con l’affiancamento dell’ex doriano a Leonardo Bonucci e Mateo Musacchio, ed Andrea Conti e Ricardo Rodríguez liberi di solcare la fascia a loro piacimento?

Un Diavolo a due facce, dunque, che potrebbe permettersi persino un’ulteriore variante tattica, quella del doppio centravanti. A Montella spetta il compito di individuare le giuste alchimie per un Milan vincente.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verso Lazio-Milan: André Silva insidia Cutrone in attacco. Ma occhio a Kalinić

Milan, la riscossa degli esuberi: da sicuri partenti a possibili risorse

Milan, alla scoperta del metodo Mirabelli

Il ‘laziale’ Romagnoli scalza Musacchio ed è pronto a tornare titolare

Suso, questione di giorni per il rinnovo

L’edicola – 5 settembre 2017: le prime pagine dei quotidiani sportivi

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy