L’Atalanta prova a blindare Gomez, ecco il piano

L’Atalanta prova a blindare Gomez, ecco il piano

I bergamaschi non vogliono perdere anche il Papu Gomez e hanno avanzato una proposta di rinnovo fino al 2021 con 1,7 milioni all’anno per diventare Bandiera

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Basta cedere. L’Atalanta ha già dato via diversi gioielli, di cui due al Milan (Franck Kessiè e Andrea Conti, quasi), ma non ha alcuna intenzione di privarsi del suo capitano, della bandiera Alejandro Gomez, che ha trascinato i bergamaschi in Europa League. Ecco perché è partito un “Piano Papu”, scrive La Gazzetta dello Sport, che prevede il rinnovo per blindare l’argentino.

Nei giorni scorsi c’è stato un contatto tra la società bergamasca e l’agente del giocatore, Giuseppe Riso. L’Atalanta è pronta a ritoccare lo stipendio di Gomez, portandolo a 1,7 milioni netti all’anno. Cifra ben superiore al tetto ingaggi del club, che al momento si aggira sul milione. Aumento notevole, con scadenza che si sposta di un anno, al 2021.

Dopo l’incontro tra Luca Percassi e Riso, l’agente è volato a Ibiza dal ragazzo e gli ha sottoposto la proposta. Le sensazioni sono positive in casa bergamasca, ma è probabile che il Papu si prenda qualche giorno per valutare. Anche perché i club interessati non mancano. Il Milan lo tiene sempre d’occhio e la Lazio lo vorrebbe al più presto. Insomma, la trattativa non è di certo semplice. Di certo, però, diventare simbolo dell’Atalanta, squadra a cui è particolarmente legato, avrebbe un altro sapore. Inoltre aveva promesso che in caso di Europa sarebbe rimasto a Bergamo. Nel nuovo contratto, infine, gli viene proposto anche un ruolo da ambasciatore dell’Atalanta nel mondo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Papu Gomez, incontro ad Ibiza con l’agente Riso

Ag. Gomez: “Tante squadre interessate, ma lavoriamo su una cosa nuova…”

PM – Pista Papu Gomez ancora calda, se ne riparlerà

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy