La Stampa – Milan, pronta la contromossa dei Ricketts

La famiglia Ricketts potrebbe approfittare dello stallo nella trattativa tra Yonghong Li e Rocco Commisso per presentare un’offerta concreta

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Nei giorni scorsi la famiglia Ricketts, in una nota stampa ufficiale, ha dichiarato, senza mezzi termini, di essere interessata ad acquisire la maggioranza del Milan. I Ricketts, già padroni dei Chicago Cubs, franchigia della Major League Baseball statunitense, sarebbero fortemente interessati a portare nel club rossonero la loro cultura, il loro modo di intendere lo sport, nonché investimenti a medio-lungo termine per riportare la società ai fasti di un tempo.

I Ricketts, come noto, sono assistiti dall’advisor Morgan Stanley nella possibile operazione di acquisto del pacchetto azionario di maggioranza del Milan ma, loro malgrado, hanno dovuto constatare come, per un po’ di settimane, Rocco Commisso, 68 magnate italo-americano, patron dei New York Cosmos e fondatore di Mediacom Communications, grazie alla mediazione di Goldman Sachs, sia stato a lungo in vantaggio.

Ora, però, Yonghong Li sembra aver congelato i negoziati con Commisso, forse in attesa di un’offerta a lui più congeniale e con le migliori condizioni economiche possibile. Ecco perché, secondo quanto riportato dal quotidiano ‘La Stampa’ oggi in edicola, i consulenti della famiglia Ricketts starebbero lavorando senza sosta per fare subito la ‘due diligence’ (controllo dei conti, n.d.r.) del Milan con il serio obiettivo di formulare un’offerta concreta nei prossimi giorni e recuperare lo svantaggio nei confronti di Commisso. La proposta di quest’ultimo, però, sarebbe davvero interessante: eccone tutti i dettagli.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy