Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

La difesa a tre cambia il Milan: rischiano Suso e Çalhanoğlu

Vincenzo Montella, tecnico del Milan, a Milanello (credits: acmilan.com)

Vincenzo Montella studia il passaggio alla retroguardia con tre centrali: il Milan si scopre in abbondanza tra trequartisti ed esterni

Daniele Triolo

"'La Gazzetta dello Sport' in edicola questa mattina ha dedicato ampio spazio, nella sua pagina sul Milan, alle (molte) possibilità di Vincenzo Montella, tecnico rossonero, di passare dal 4-3-3 al 3-5-2. Gli acquisti di Leonardo Bonucci, Andrea Conti e Ricardo Rodríguez, infatti, farebbero presagire un pronto ricorso ad un modulo tanto caro all'Aeroplanino, che già lo aveva adottato, con ottimi risultati, in quel di Firenze.

"Qualora i rossoneri, però, dovessero cominciare a lavorare sul 3-5-2, e sulle sue varianti tattiche, all'interno della squadra cambierebbero, giocoforza, alcune dinamiche. Davanti a Gianluigi Donnarumma giocherebbero Mateo Musacchio, lo stesso Bonucci e Alessio Romagnoli (quando tornerà in forma): all'ex juventino sarebbero delegati i compiti di impostazione dalle retrovie e di coordinamento del reparto arretrato, mentre sarebbero avanzati a centrocampo, sulle fasce, Conti e Rodríguez, dei quali sarebbe liberata la corsa. Con Cristián Zapata e Gustavo Gómez in panchina, sarebbe il solo Gabriel Paletta ad essere di troppo tra i centrali mentre appaiono già tagliati fuori, per la 'rosea', Ignazio Abate e Luca Antonelli sugli esterni, poiché giudicati terzini troppo difensivi.

"A centrocampo, regia affidata a Lucas Biglia, con Riccardo Montolivo e Manuel Locatelli che partono dietro, a meno che non si riciclino nel ruolo di mezzala. In quel ruolo, insomma, dove appaiono intoccabili Franck Kessié e Giacomo 'Jack' Bonaventura, abili a coprire ed a spingere dietro precisi tempi di inserimento. José Sosa appare un esubero, mentre, a sorpresa, rischia di vedere poco il campo il 23enne turco Hakan Çalhanoğlu, prelevato dal Bayer Leverkusen per 20 milioni di euro, insignito della maglia numero 10 ma che, per esigenze tattiche, potrebbe essere soltanto 'il dodicesimo uomo' rossonero.

"In attacco, con due posti a disposizione invece che tre, si chiudono gli spazi per i vari M'Baye Niang (non sarebbe ancora da escludere una sua partenza, n.d.r.), Fabio Borini ma soprattutto per lo spagnolo Suso, giacché André Silva, su cui la società ha investito molto, giocherebbe titolare accanto al centravanti che il Milan sta cercando di chiudere in questi giorni di mercato. L'ex Liverpool è un esterno da 4-3-3, ha scritto 'La Gazzetta dello Sport', altrimenti perde di qualità: eventualmente può riciclarsi da trequartista nel 3-4-1-2.

"La ricchezza di uomini e moduli, comunque, non può che far sorridere Montella, il quale avrà a disposizione, nel corso dell'anno, differenti possibilità di sorprendere il diretto avversario.

"TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

"SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

tutte le notizie di

Potresti esserti perso