Italia, la puntura di Ventura: “Ranking brutto, ma non per colpa mia”

Italia, la puntura di Ventura: “Ranking brutto, ma non per colpa mia”

Stasera a Torino si gioca Italia-Macedonia, gli azzurri cercano il pass per gli spareggi Mondiali. Intanto il C.T. attacca i suoi predecessori

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Questa sera, alle ore 20:45, allo stadio ‘Olimpico – Grande Torino’ del capoluogo piemontese, l’Italia di Gian Piero Ventura cerca un risultato positivo al cospetto della Macedonia per blindare, aritmeticamente, il secondo posto del Gruppo G di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 (zona europea) dagli assalti dell’Albania, rivale del prossimo 9 ottobre. La seconda piazza nel girone darebbe l’accesso infatti agli spareggi per andare ai Mondiali di Russia 2018.

Ieri il Commissario Tecnico azzurro è intervenuto in conferenza stampa a Torino per presentare la sfida contro i macedoni, una gara che non si preannuncia per niente semplice, viste le tante defezioni nell’organico azzurro. “E’ fondamentale andare a prenderci punti per avere una posizione privilegiata nei playoff – il commento di Ventura, riportato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Si è scritto di crollo del ‘ranking’ mettendoci la mia foto vicina, come se fossi io la causa – ha quindi incalzato, con un moto d’orgoglio, il C.T. dell’Italia -. Ma nella mia gestione ho vinto otto partite, la causa non posso essere io. Il nostro ranking è dovuto ad un Mondiale fallito ed agli ultimi anni”.

Chiaro il riferimento ai suoi predecessori sulla panchina azzurra, Cesare Prandelli ed Antonio Conte nello specifico, seppur Ventura si è guardato bene dal pronunciarne i nomi in conferenza. Il C.T. è quindi tornato sulla più stretta attualità: “E’ stata una delle migliori settimane di lavoro da quando sono qui, ho visto grande serenità. Ambiente depresso? Non so come sia saltata fuori questa parola, nessuno di noi ne ha parlato e le problematiche emerse le abbiamo riconosciute e trasformate in opportunità. Come gli infortuni: auguro a Simone Zaza ed Andrea Belotti di guarire il prima possibile, magari per novembre …”.

Ventura stasera tornerà nello stadio che lo ha visto protagonista per cinque anni con un significativo cambio di modulo: dal 4-2-4 si passerà al 3-4-3, ma il C.T. non si è scomposto poi molto, al contrario dei giornalisti presenti all’appuntamento: “Il calcio – ha concluso -, è fatto di spazi, tempi, letture e conta l’interpretazione che si cerca, al di là dei numeri”.

TI  POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Italia, Bernardeschi: “Non temo di perdere la Nazionale”

Verso Italia-Macedonia: nel 3-4-3 possibile chance per Verdi

Qui Italia – Verdi: “I nostri talenti valgono quelli spagnoli”

Qui Italia – Parolo: “Il mondiale è un obbligo”

Italia, i convocati: ci sono Bonucci e Donnarumma

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy