Incubo Conti: altro guaio al ginocchio e stagione finita

Incubo Conti: altro guaio al ginocchio e stagione finita

Il Milan ha perso di nuovo Andrea Conti, che aveva da poco recuperato dalla lesione ai legamenti crociati del ginocchio sinistro: il punto della situazione

di Daniele Triolo, @danieletriolo

La stagione di Andrea Conti, esterno destro di difesa classe 1994 che il Milan, in estate, aveva prelevato a suon di milioni dall’Atalanta, si concluderà così come era iniziata: all’insegna della sfortuna.

Dopo essere rientrato, infatti, in gruppo da poco tempo ed essersi goduto la prima convocazione in Milan-Chievo dopo oltre 6 mesi di inattività, ieri Conti, così come ricordato da tutti i quotidiani sportivi questa mattina in edicola, ha subito un nuovo infortunio importante. Uno scatto, forse un salto, durante l’allenamento del mattino ed il biondo numero 12 rossonero si è ritrovato per terra a tenersi fra le mani il ginocchio sinistro, lo stesso operato a metà settembre 2017 per la lesione dei legamenti crociati anteriori.

Trattandosi della medesima articolazione già operata, Conti ha vissuto attimi di vero panico, poi rientrato dopo un consulto immediato con il professor Herbert Schoenhuber, che ha escluso una nuova rottura del legamento. Nel pomeriggio, poi, il Milan ha emesso il suo bollettino medico: malgrado la diagnosi piuttosto pesante, resta nell’aria una sensazione di scampato pericolo per il ragazzo.

“Il Milan comunica che Andrea Conti ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio sinistro, lo stesso operato lo scorso 16 settembre. Esami strumentali e visita specialistica hanno escluso la rottura del legamento crociato anteriore ricostruito, ma hanno altresì evidenziato un importante trauma distorsivo al compartimento laterale del ginocchio, la cui entità verrà valutata nei prossimi giorni”, si può leggere nel comunicato ufficiale partito da Via Aldo Rossi.

La stagione di Conti, dunque, può ritenersi conclusa qui: per ‘La Gazzetta dello Sport’, infatti, si tratta dunque di una forte distorsione, e il fatto che sia coinvolto il “compartimento laterale” induce a ritenere che ci possa essere anche uno stiramento del legamento collaterale. Un guaio da 30-40 giorni, ma a questo punto il Milan non lo rischierà in queste gare che mancano per finire il campionato ed il ragazzo dovrà, suo malgrado, abituarsi all’idea di lavorare in vista del 2018-2019.

“Abbiamo vissuti momenti di angoscia – ha detto ieri il suo agente Mario Giuffredi a ‘Radio Rossonera’ –, ma quando ha saputo che il crociato non si era rotto si è subito tranquillizzato. Manca poco tempo alla fine della stagione ed è giusto che inizi a pensare alla prossima: non si può compromettere il proprio futuro per disputare magari tre partite di campionato”.

La stagione 2017-2018 di Conti, la prima in maglia rossonera, si conclude dunque con queste statistiche: 5 presenze ufficiali, di cui 3 nei preliminari di Europa League e 2 in Serie A, per un totale di 333 minuti sul terreno di gioco, 175′ in Europa e 158′ in campionato.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Ag. Conti: “Il prossimo anno ci sarà la consacrazione”

Conti: “Per me sono stati mesi difficili”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy