Gazzetta – Milan, primo contatto per Higuaín in rossonero

Giuseppe Marotta e Leonardo hanno avviato i dialoghi per il possibile trasferimento del ‘Pipita’, Gonzalo Higuaín, al Milan: il punto della situazione

di Daniele Triolo, @danieletriolo

‘La Gazzetta dello Sport’ in edicola questa mattina ha fatto il punto della situazione su Gonzalo Higuaín, 31enne centravanti argentino in uscita dalla Juventus dopo l’arrivo a Torino di Cristiano Ronaldo. Il ‘Pipita’, infatti, seppur in maniera non molto approfondita, sarebbe stato tra gli argomenti discussi nel corso di una telefonata tra il direttore generale della Juventus, Giuseppe Marotta, ed il brasiliano Leonardo, che, nelle prossime ore, assumerà ufficialmente la carica di direttore tecnico del Milan.

Secondo la ‘rosea’ nei prossimi giorni le due società ne riparleranno perché il Chelsea, altro club interessato a Higuaín, al momento, sta temporeggiando e non ha ancora presentato un’offerta concreta mentre per il Milan, soprattutto per Leonardo, il numero 9 bianconero rappresenterebbe la prima scelta per il ruolo di nuovo centravanti da regalare a Gennaro Gattuso. Prima che il Milan, però, inviti formalmente la Juventus al tavolo delle trattative, ci sarà da trovare l’accordo con il giocatore sull’ingaggio. Attualmente, Higuaín percepisce 7,5 milioni l’anno alla Juventus ed il Milan, tramite emissari, fin qui gli avrebbe fatto pervenire una proposta nell’ordine dei 3 milioni l’anno per tre anni.

Troppo poco, evidentemente, per strappargli il ‘sì’. Higuaín, oltretutto, ha ancora tre anni di contratto con la Vecchia Signora ed anche se il Milan gli offrisse un quadriennale, i conti non tornerebbero. L’offerta, partendo dal presupposto di un ingaggio ‘spalmato’ su più anni, dovrebbe salire perlomeno di un milione a stagione. Il Milan, però, conta anche sulla volontà del giocatore di restare a giocare in Italia. Sistemata la questione stipendio, poi, si passerebbe a quella del cartellino: il Milan, va ricordato, andrà probabilmente sotto Settlement Agreement, pertanto, di fronte ad una spesa elevata, dovrà vendere elementi di primo piano o, quanto meno, condurre un mercato ‘a saldo zero’.

E la Juventus, per Higuaín, non accetterà formule tipo prestito con obbligo (che sarebbe comunque da mettere a bilancio subito, secondo le nuove norme UEFA sul Fair Play Finanziario), bensì soltanto una cessione a titolo definitivo per 60 milioni di euro. I buoni rapporti tra Juventus e Leonardo, nonché la ritrovata stabilità societaria del Milan con il fondo Elliott Management Corporation, però, autorizzano a pensare come l’operazione possa davvero concretizzarsi. ‘La Gazzetta dello Sport’, comunque, ha ricordato come bisognerà fare i conti con il Chelsea di Maurizio Sarri, il quale vorrebbe riavere il ‘Pipita’ alle sue dipendenze.

Qualora, dunque, i ‘Blues’ accelerassero con la Juventus e convincessero l’argentino a trasferirsi a Stamford Bridge, scatterebbe un effetto domino che porterebbe, di conseguenza, il Milan a virare sulla principale alternativa al centravanti bianconero … leggi qui le dinamiche della trattativa!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy