Gazzetta – Cessione Milan, Commisso vuole solo Yonghong Li

Rocco Commisso ancora intenzionato a comprare il Milan, ma vuole trattare con il Presidente. Ieri contatto con David Han Li: lo stato della trattativa

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha fatto il punto della situazione sulla trattativa tra Yonghong Li e Rocco Commisso per la cessione del pacchetto di maggioranza del Milan. I negoziati, al momento, sarebbero congelati, con Commisso che, dopo essere uscito allo scoperto con un comunicato ufficiale un paio di giorni fa, ora starebbe aspettando le mosse dell’imprenditore cinese per riaprire il discorso.

Tattica comprensibile, quella del magnate italo-americano, che, nelle ultime settimane, ha visto la controparte alzarsi per ben tre volte dal tavolo delle trattative dopo aver praticamente raggiunto un accordo. Quindi, adesso Commisso è in attesa di vedere cosa farà Yonghong Li: l’attuale azionista di maggioranza del club rossonero, lo ricordiamo, dovrà restituire ad Elliott Management Corporation, entro il prossimo 6 luglio, i 32 milioni di euro anticipati per completare l’aumento di capitale del Milan.

Nell’entourage di Commisso c’è la forte convinzione che Yonghong Li stia bluffando, e che non disponga di questa cifra. Pertanto, trattativa congelata, ma non saltata, perché, in questi giorni, qualora si scoprisse che il Presidente del Milan non abbia tale somma, Commisso pensa che Yonghong Li sia costretto a dire di sì alla sua proposta. Il fondatore di Mediacom Communications e Presidente dei New York Cosmos, poi, vorrebbe parlare direttamente con Yonghong Li, cosa che, fin qui, non è mai accaduta.

Finora, infatti, Commisso ha trattato l’acquisto del Milan soltanto attraverso intermediari. Andrebbe bene, ha sottolineato la ‘rosea’, anche relazionarsi con David Han Li, direttore esecutivo del Milan e braccio destro di Yonghong Li. Nelle ultime ore, la rivelazione del quotidiano sportivo, ci sarebbe stato un contatto tra i due. È già qualcosa. Il tutto mentre Yonghong Li ha revocato l’incarico di advisor a chi, fin qui, si è occupato dei negoziati, affidandosi allo studio White&Case. Segno di come, effettivamente, voglia proseguire la trattativa.

Sarà, dunque, una settimana chiave per capire se il Milan ammainerà la bandiera cinese per issare sul tetto della propria sede societaria quella a stelle e strisce. Ma ricordate l’entità dell’offerta rifiutata finora da Yonghong Li? Ecco quanto è disposto a sborsare Commisso!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy