Gattuso sfata un doppio tabù: battuti De Zerbi e Sassuolo

Gattuso sfata un doppio tabù: battuti De Zerbi e Sassuolo

De Zerbi e il Sassuolo, ultimamente, hanno evocato brutti ricordi al Milan e a Rino Gattuso, che ieri però si preso una bella rivincita

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Il Milan sognava il sorpasso in classifica all’Inter ormai da qualche settimana, ma nessuno si sarebbe aspettato che potesse arrivare così preso, già il 2 di marzo e per di più contro il Sassuolo di Roberto De Zerbi, che nel recente passato hanno fatto male al Milan e a Rino Gattuso. Il club emiliano, infatti, nelle ultime stagioni ha battuto il “Diavolo” spesso e volentieri e Allegri, Seedorf e Inzaghi hanno chiuso la loro carriera sulla panchina rossonera proprio dopo la partita contro i neroverdi.

De Zerbi, invece, ha una lunga tradizione di duelli con Gattuso, iniziata ai temi di Pisa (Gattuso) e Foggia (De Zerbi) e proseguita l’anno scorso in Serie A quando a sorridere fu proprio l’allenatore oggi al Sassuolo che prima rovinò il debutto in campionato a Gattuso, con il primo storico punto del Benevento in Serie A, poi riuscì a vincere a San Siro. Ieri, però, è stata la giornata di Rino che in un colpo solo ha sfatato il tabù De Zerbi, quello Sassuolo e si preso il terzo posto in solitario. Una vittoria fondamentale allora, sia da un punto di vista simbolico, sia da quello pratico e che serve al tecnico per zittire definitivamente tutti quelli che in questi mesi lo hanno criticato ampiamente.

MILAN, ECCO IL TUO POPOLO: SAN SIRO E’ TORNATO

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy