Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

FIORENTINA-MILAN

Fiorentina-Milan, per Rebic tanta voglia di sfidare il suo passato

Ante Rebic (attaccante AC Milan), giocherà titolare in Fiorentina-Milan | News (Getty Images)

Ante Rebic dovrebbe giocare titolare in Fiorentina-Milan di sabato sera al 'Franchi'. In viola ha vissuto la sua prima esperienza italiana

Daniele Triolo

In Fiorentina-Milan, anticipo della 13^ giornata della Serie A 2021-2022, l'attaccante croato Ante Rebic si candida per una maglia da titolare. Lo ha ricordato 'Tuttosport' questa mattina in edicola. Questo perché Rebic, a differenza di moltissimi altri suoi compagni di squadra in rossonero, non è stato convocato in Nazionale e, dunque, ha avuto modo di allenarsi bene a Milanello.

Rebic aveva bisogno di rimettersi in forma dopo essere stato a lungo fuori causa per via di un pestone alla caviglia. Tornato nell'ultima partita prima della sosta Nazionali, il derby contro l'Inter, il croato aveva offerto una buona prestazione nella ripresa, quando era entrato sul terreno di gioco di 'San Siro' al posto di Rafael Leao. Logicamente, non poteva essere al massimo della condizione.

Ora, però, sta bene ed in Fiorentina-Milan, quindi, Rebic è pronto a tornare ad incidere sulle fortune della squadra di Stefano Pioli. Un giocatore caratterizzante, fondamentale per il Diavolo. Tutto questo non gli era riuscito, però, nella sua prima esperienza italiana. Che fu proprio in maglia viola (12 partite e 3 gol in un campionato e mezzo). Per il numero 12 del Milan, pertanto, quella del 'Franchi' non potrà mai essere una partita come le altre.

Alla Fiorentina l'allora giovane Rebic non aveva brillato. Fu ceduto in prestito prima al RB Lipsia, poi all'Hellas Verona. Infine, venduto definitivamente all'Eintracht Francoforte. Club da cui il Milan, nell'estate 2019, lo ha riportato nel nostro campionato. La Fiorentina, che vantava ancora il 50% sulla rivendita del cartellino di Rebic, ha poi incassato la sua parte (poco più di 3,3 milioni di euro) un anno dopo, nell'estate 2020, quando il Milan ha trasformato l'iniziale prestito in acquisto a titolo definitivo.

Leao in panchina e Rebic in campo, allora, in Fiorentina-Milan. Perché sta meglio del portoghese e perché ci tiene a sfidare il suo passato. Il Diavolo ha bisogno assoluto del suo apporto per proseguire la sua marcia in vetta alla classifica. Milan, colpo 'alla Tomori' a gennaio in Premier League? Le ultime >>>

tutte le notizie di