Fiorentina-Milan, le pagelle dei viola: il migliore è Simeone

Fiorentina-Milan, le pagelle dei viola: il migliore è Simeone

Simeone è super, molto bravi i difensori centrali e Badelj. Sportiello colpevole, Thereau giù. Voti e giudizi della Fiorentina de “La Gazzetta dello Sport”

di Michele Neri, @micheleneri98

Il match di ieri tra Fiorentina e Milan è terminato in parità, 1-1. I toscani non hanno gradito il risultato, e hanno pure perso la striscia di imbattibilità lunga 499 minuti, restando ugualmente la miglior difesa in A del mese di dicembre. Al Franchi non si è vista una grande partita, ma forse con maggiore precisione nei passaggi decisivi la Viola avrebbe potuto chiudere i conti in anticipo, senza temere il risveglio rossonero.

Migliore in campo dei fiorentini, secondo l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” è Giovanni Simeone, il figlio del “Cholo”, con voto 7. Autore del gol del vantaggio, per lui è la sesta rete in campionato, e come riporta la ‘rosea’ è il gol numero 17 (su 18 totali) che segna da dentro l’area. Incredibile il modo in cui “brucia sul tempo Bonucci”. Mezzo voto in meno, quindi 6,5, per entrambi i difensori centrali: Pezzella e Astori. L’argentino ha “grande personalità e grande senso dell’anticipo”, quando esce per infortunio il Milan pareggia; l’altro è ugualmente positivo perché “il giovane Cutrone gli rimbalza addosso”.

Come gli ultimi due pure Badelj, “faro del gioco viola”, e l’allenatore Pioli sono da 6,5. Quest’ultimo non penalizzato dal risultato perché “la sua Fiorentina può solo recriminare per altre due o tre occasioni non sfruttate”, e dopotutto “La squadra viola ha trovato una sua identità”. All’albo di quelli che si salvano, ma senza grandi meriti, troviamo invece Laurini, Veretout, Gil Dias e il subentrato Hugo. Tutti da 6.

Lieve insufficienza, da 5,5, per Benassi e Biraghi. Il centrocampista “da un mese è in riserva di energie”. Mentre il terzino sinistro appartiene a questa cerchia nonostante l’assist, perché “su Suso è sempre in difficoltà”. E infatti il gol del Milan nasce dal suo lato. Come questi due pure i subentrati Eysseric e Chiesa. Il figlio d’arte, partito dalla panchina, “è stanco, e si vede” e “si perde Calhanoglu sul gol del pari”.

Le note stonate sono tuttavia altre, e riportano ai nomi di Sportiello e Thereau, che hanno collezionato una prestazione da 5. Il portiere ha infatti respinto “in maniera maldestra il tiro non irresistibile di Suso regalando la palla del pari a Calhanoglu”. L’attaccante francese dal canto suo “trotterella senza ispirazione su tutto il fronte offensivo”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fiorentina-Milan, le pagelle rossonere: bene Donnarumma, il peggiore è Bonucci

Ora il Milan sa ringhiare: a Firenze rimonta e pareggia con Çalhanoğlu

L’opinione – “Grande risultato per il Milan”

Pioli a PS: “Amarezza e rimpianto. Abbiamo giocato solo noi”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy