Ferrero: “Montella è un furbacchione, ma oggi sceglierei Sinisa”

Ferrero, presidente della Samp, ha parlato di due suoi ex allenatori: Montella e Mihajlovic, che si affronteranno stasera all’Olimpico di Torino.

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Massimo Ferrero, vulcanico presidente della Sampdoria, ha parlato alla “Gazzetta dello Sport” di Vincenzo Montella e Sinisa Mihajlovic, suoi due ex allenatori che stasera si affronteranno all’Olimpico di Torino. Ecco le sue parole: “Come li definirei? Uno, Montella, è un piccolo diavolo, l’altro è un Casanova. Vincenzo è napoletano, è un furbacchione. Si mette il gel nei capelli ma resta un piccoletto. Sinisa mamma mia se è un piacione…E’ sempre elegantissimo e profumatissimo: se oggi entri in una stanza dove è stato lui due anni fa ancora lo senti! Sono due persone completamente opposte, con un approccio totalmente diverso sia sul campo che con i giocatori che fuori. Sinisa è passionale, parla, racconta, si arrabbia. Montella è più freddo, dà i compiti e quelli devono essere. Mihajlovic va in c…alla balena, ha una volontà fortissima. Vincenzo è più diplomatico, anche se ha gli stessi principi. Ma oggi sceglierei Mihajlovic. Sono due grandi lavoratori, ma diversissimi tra loro. Montella è molto più tecnologico, l’ho portato a Genova perché è un grande allenatore, punta più sul gioco e meno sul contatto. A differenza di Sinisa che ti tocca, è uno sanguigno, genuino, lavora sulla testa e sul carattere, è uomo dentro e fuori. A cena andavo con entrambi, che sento ancora oggi. Vincenzo ti fa divertire, è simpatico e sa staccare, mica parla solo di calcio! Però Sinisa è Sinisa, il mio primo amore…calcistico”

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Le dichiarazioni di Vincenzo Montella alla vigilia di Torino-Milan

Tutto quello che c’è da sapere su Torino-Milan, 20^ giornata di Serie A

Montella e Mihajlovic, vite parallele

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy