Elliott vuole ridare peso politico al Milan: l’uomo giusto è Gandini

Il fondo americano vuole ridare al Milan il peso politico che aveva un tempo sia in Italia che in Europa: Umberto Gandini l’uomo giusto

di Alessio Roccio, @Roccio92

Tra le tante missioni che il fondo Elliott Management Corporation si è incaricato di portare a termine in questi anni, c’è anche quella di ridare al Milan il peso e l’importanza a livello politico che aveva un tempo. Un prestigio quello rossonero, che è venuto a mancare in questi ultimi 15 mesi di presidenza cinese, tanto che i rossoneri hanno ricevuto ben 3 bocciature dall’UEFA. Andando in ordine prima c’è stata quella riguardante la richiesta di voluntary agreement, poi quella per il settlement e, infine, l’esclusione dalle coppe europee.

Soltanto l’arringa decisiva di Franck Tuil ha evitato a Losanna che il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) confermasse la sentenza del 19 giugno. Dunque, dopo quella vittoria, il fondo americano ha deciso che i rossoneri debbano recuperare lo smalto perso negli ultimi anni e per farlo l’uomo giusto scelto da Elliott sarà Umberto Gandini. L’attuale ad della Roma potrebbe essere ufficializzato già questa settimana.

Come riporta ‘Tuttosport’, toccherà a lui riportare il Milan a sedersi nei tavoli più importanti a livello europeo e non solo. La società di via Aldo Rossi, infatti, dovrebbe tornare a recitare una parte da protagonista anche nella Lega di Serie A: a proposito, TIM, che ha rinnovato il proprio contratto di sponsorizzazione con la Lega di A, è controllata proprio da Elliott. Intanto, i rossoneri saranno impegnati questa notte a Minneapolis contro il Tottenham: clicca QUI per leggere le parole di Gennaro Gattuso.

SEGUICI SUFacebook /// Triterà /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy