Donnarumma, gli esami non finiscono mai

Da mercoledì Donnarumma sarà alle prese con l’esame di maturità, ma un pensiero sarà sempre rivolto al mercato. Per ora nessun club interessato seriamente.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Dopo la scorsa estate passata tra mille problemi, Gianluigi Donnarumma tenta di riportare un po’ di equilibrio nella propria carriera e nella propria vita. L’ultima stagione è stata un continuo metterlo alla prova, un esame. Ed è proprio vero: gli esami non finiscono mai. Da mercoledì per Gigio sarà tempo di Maturità, finalmente, dopo il rinvio della scorsa estate. Dopodichè, probabilmente, ci sarà anche un altro appello: quello del mercato. Per ora nessuna domanda, ecco perché sia lui che il Milan, scrive La Gazzetta dello Sport, sono rimasti zitti senza timori. Forse è perché i tanti esami stagionali in campionato non sono andati proprio benissimo. Il Milan, a oggi, non ha ricevuto alcuna proposta per il classe 1999. Nel caso in cui ne arrivasse una importante, però, a Casa Milan potrebbero pensarci seriamente. La sua cessione sarebbe un’utilissima plusvalenza e lo sa bene lo stesso Gigio, che sta per diplomarsi come ragioniere. Gigio per ora è concentrato proprio sullo studio, chiuso in casa a ripassare in vista degli esami, stavolta neanche lui può evitarlo.

Così Gigio mette a tacere almeno il primo dei tormentoni che lo hanno coinvolto: quello del diploma. Dopodiché, però, poco potrà fare per i tanti tormentoni che nasceranno sul mercato. Quanto meno, però, Donnarumma potrà rimediare a una situazione che un anno fa lo aveva messo parecchio in discussione. Si parte mercoledì con la prima prova, quella di italiano, dalle 08:30. Saranno cinquecentomila studenti in tutta Italia e Gigo proverà a essere uno qualsiasi, per una volta. Per ora la scuola dove andrà a svolgerlo è top secret, così da evitare l’ammasso di tifosi. È una scuola della provincia milanese, ma non la stessa dell’anno scorso. Anonimato che potrà durare comunque poco, giusto finché gli altri maturandi non si vedranno accanto l’inconfondibile Gigio.

Come detto, in questi giorni è impegnato a ripassare e in un certo senso deve anche ringraziare la nazionale italiana. Senza il Mondiale la stagione di Donnarumma si è conclusa il 4 giugno. Dopodiché qualche giorno in famiglia a Castellammare di Stabia e infine il ritorno a Milano per dedicarsi allo studio. Di certo sarà più facile sopportare questa pressione rispetto a quella dell’estate scorsa, quando di questi tempi era già in pieno caos contrattuale con i tifosi inferociti. La decisione di non sostenere l’esame aveva peggiorato la situazione, scagliandogli contro anche le persone comuni. Non solo, anche la presidente alla Commissione d’esame non aveva affatto gradito. Marco Fassone promise un rimprovero e anche il Ministro dell’Istruzione gli consigliò di concludere gli studi.

Tutti volevano che Gigio si diplomasse: lo voleva il Milan e lo voleva la famiglia, ma non c’è stato nulla da fare. Donnarumma scelse di partire per Ibiza con Enzo Raiola. Qualche settimana dopo si è giustificato dicendo che dopo l’anno impegnativo trascorso e vista la situazione aveva preferito rinviare, non sentendosi pronto a sufficienza. Quest’anno situazione diversa: Gigio sta studiando e sul fronte mercato tutto tace. Il club rossonero è contento di trattenerlo e la convivenza con Pepe Reina non è un problema. Mino Raiola per ora osserva, aspetta e manda frecciatine. La verità è che è in una posizione scomoda, visto che nessuno a suonato a Casa Milan. Anche perché i rossoneri chiedono almeno 70 milioni, un prezzo che non aiuta a far formare la fila. Eppure Gigio potrebbe essere sacrificato per arrivare a un attaccante…

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy