CorSport – Yonghong Li, domani il “giorno del giudizio”

Domani, venerdì 22 giugno, Yonghong Li è chiamato a versare i 32 milioni di euro che mancano per l’aumento di capitale. Elliott pronto a subentrare

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Secondo quanto ricordato dall’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport – Stadio’, domani, venerdì 22 giugno, il proprietario e Presidente del Milan, Yonghong Li, azionista di maggioranza del club rossonero, dovrà versare i 32 milioni di euro mancanti dell’ultimo aumento di capitale da 60 milioni di euro previsto ed approvato dal Consiglio d’Amministrazione della società di Via Aldo Rossi.

Qualora non dovesse farlo, lo farebbe il fondo Elliott Management Corporation, creditore nei confronti di A.C. Milan SpA e Rossoneri Sport Investments Luxembourg di 303 milioni di euro (120+183) più interessi. Il fondo di Paul Singer eserciterebbe il “diritto di surroga” previsto nel suo contratto con la holding di Yonghong Li, immetterebbe i 32 milioni di euro nelle casse del Milan e, a quel punto, dovrà essere rimborsato entro una settimana circa.

Nel caso in cui Yonghong Li non riuscisse a mantenere fede a questo impegno, quindi, Elliott si rivolgerebbe al Tribunale del Lussemburgo per escutere il pegno Milan ed entrare in controllo della società rossonera ben prima della scadenza fissata nel contratto, ottobre di quest’anno. Motivo per cui Yonghong Li sta accelerando per il nuovo socio: clicca qui per conoscere le ultime novità sulla questione.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy