CorSport – Donnarumma non sa dove andare a parare

Il Milan si trova in casa un problema “serio”: Gianluigi Donnarumma dovrebbe partire, ma non ci sono offerte soddisfacenti. Il punto della situazione

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il ‘Corriere dello Sport – Stadio’ oggi in edicola ha parlato di Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma e del suo periodo piuttosto delicato: da erede designato di Gianluigi Buffon in Nazionale, infatti, l’estremo difensore rossonero appare, al momento, un portiere in bilico.

Ora Donnarumma è in vacanza in attesa di capire cosa lo aspetta nel suo prossimo futuro: restare al Milan, riscattare l’ultima, incerta stagione, giocandosi il posto da titolare con Pepe Reina che arriverà dal Napoli, oppure provare un’avventura all’estero per dimostrare al ‘suo’ Milan quanto vale e per cancellare qualsiasi dubbio?

Ogni soluzione, secondo il quotidiano romano, è al momento possibile. Di certo, però, la vicenda Donnarumma condizionerà, e non poco, il mercato estivo del Milan. Un anno fa, in scadenza di contratto, aveva addosso gli occhi di mezzo mondo e, grazie al sapiente lavoro del suo agente, Mino Raiola, era riuscito a strappare al club di Via Aldo Rossi un accordo quadriennale da 6 milioni di euro netti a stagione (più il quadriennale da un milione per il fratello Antonio) e la sua valutazione era arrivata a toccare i 70 milioni di euro.

Adesso, ha sottolineato il ‘CorSport’, offerte di quel tipo da parte di club stranieri difficilmente arriveranno e lo stesso Napoli, alla caccia di un portiere, non può accollarsi quell’ingaggio per un estremo difensore che avrebbe dovuto dare segnali di crescita e fare la differenza. Circostanze, queste, che non si sono verificate. A Donnarumma possono pensare altre squadre, quali l’Atlético Madrid, che aspetta di conoscere se verrà pagata la clausola di 100 milioni per lo sloveno Jan Oblák, o il Liverpool, che sicuramente rifarà un tentativo.

Donnarumma, però, per il ‘Corriere dello Sport – Stadio’, si è fatto terra bruciata intorno a certe cifre: a 70 milioni non arriverebbero né il Real Madrid, che però vuole David De Gea, né il PSG, che ha scelto Gianluigi Buffon. Problema: qualora la UEFA mandasse fuori il Milan dall’Europa League, privando, di fatto, il club di una competizione importante, come ci si comporterebbe con due portieri di elevata caratura come Donnarumma e Reina giocando soltanto il campionato? L’unica certezza, dunque, la conclusione del quotidiano sportivo della Capitale, è che il numero 99 rossonero, in estate, farà gli esami di maturità saltati lo scorso anno. Mentre, per sapere cosa ne pensa il suo principale contendente alla porta del Milan, Reina, sulla vicenda, basta cliccare qui e leggere le sue importanti dichiarazioni.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy