CorSera – Yonghong Li, pronti i 32 milioni: si allungano i tempi per la cessione del Milan

CorSera – Yonghong Li, pronti i 32 milioni: si allungano i tempi per la cessione del Milan

Yonghong Li, con tutta probabilità, rimborserà il fondo Elliott dei soldi anticipati per completare l’aumento di capitale. Slitterebbero tutte le operazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’ ha fatto il punto sulla situazione societaria del Milan, dopo un weekend di pausa nelle trattative tra Yonghong Li, azionista di maggioranza e Presidente del club rossonero, e Rocco Commisso, fondatore di Mediacom Communications, patron dei New York Cosmos, il quale, dopo lo strappo della scorsa settimana, si sarebbe aspettato un’evoluzione positiva dei negoziati.

Invece, a quanto pare, l’interruzione delle trattative per la cessione del 70% del Milan a Commisso, quando l’affare sembrava davvero giunto ad un punto di svolta, ha avuto un primo, importantissimo, effetto collaterale. Yonghong Li, infatti, ha rivisto la squadra dei suoi advisor, esonerando dall’operazione i precedenti intermediari, quali, ad esempio, l’avvocato Riccardo Agostinelli, ed affidandosi allo studio legale White&Case.

Sabato scorso, ha rivelato il ‘CorSera’, i vertici di Alantra, la banca d’affari che segue Yonghong Li in questo momento, avrebbero trascorso la giornata negli studi milanesi di White&Case, consulenti operativi anche a New York e Hong Kong. L’operazione tra Yonghong Li e Commisso, va ricordato, è piuttosto complessa, e, secondo lo opinioni di chi ci sta attualmente lavorando su, le tempistiche si sarebbero allungate sensibilmente. Non si tratterebbe più insomma, di questione di giorni bensì di settimane.

Il che, ha sottolineato il quotidiano generalista, potrebbe significare due cose. La prima: con ogni probabilità, Yonghong Li è realmente pronto a rimborsare il fondo Elliott Management Corporation dei 32 milioni di euro anticipati per completare il secondo aumento di capitale da 60 richiesto dal Consiglio d’Amministrazione del Milan entro la fine del mese precedente. E, in questo senso, l’attesa sarà breve, perché già tra oggi e domani dovrebbero arrivare i primi segnali in tal senso. In caso contrario, però, Yonghong Li dovrebbe provare a chiudere con urgenza la trattativa con Commisso, altrimenti Elliott avvierebbe le procedure per prendersi il Milan.

La seconda cosa, ha concluso il ‘CorSera’, è che se i tempi lunghi venissero confermati, con il Milan che, difficilmente, potrà contare a breve su una nuova proprietà e su un debito cancellato, diventerebbe molto complicato sperare che al Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna il Diavolo venga riammesso alle coppe europee. A questo proposito, ecco la strategia difensiva del club rossonero approntata dai legali.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy