CorSera – Cessione Milan, Yonghong Li intenzionato a versare i 32 milioni

CorSera – Cessione Milan, Yonghong Li intenzionato a versare i 32 milioni

Entro venerdì 6 luglio Yonghong Li dovrà rimborsare il fondo Elliott il quale, altrimenti, potrà ‘sfilargli’ il club da sotto il naso: il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Sulle vicende societarie del Milan è calato il silenzio. Lo ha ricordato l’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’, spiegando come l’ultimo a parlare sia stato, ormai venerdì scorso, l’imprenditore italo-statunitense Rocco Commisso, intenzionato a rilevare la maggioranza del club rossonero, per annunciare una sospensione delle trattative per la manifesta volontà di Yonghong Li di non cedere in tempi brevi.

Gli advisor di Yonghong Li, ovvero la banca d’affari Alantra e lo studio legale White&Case continuano, però, secondo il ‘CorSera’ a lavorare tanto sull’opzione Commisso, quanto sull’opzione di vendere il Milan alla famiglia Ricketts, intenzionati a rientrare in corsa che non disdegnerebbero, certamente, di trattare direttamente con il fondo Elliott Management Corporation l’acquisizione del club rossonero.

Bisognerà, però, fare letteralmente i conti con Yonghong Li, il quale dovrà rimborsare Elliott dei 32 milioni di euro anticipati per completare l’aumento di capitale del Milan entro venerdì 6 luglio e la sensazione di tutti gli attori della vicenda è quella che l’imprenditore cinese riuscirà a farlo, garantendosi, così, ulteriore tempo per trattare la cessione del club rossonero alle migliori condizioni possibili e con interlocutori a lui congeniali. Questa, intanto, l’entità dell’offerta fin qui rifiutata da Yonghong Li per il Milan.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy