CorSera – Bonucci vuole solo la Juventus: no alla proposta del PSG

Leonardo Bonucci ha deciso: vuole far ritorno a Torino. Tanti i motivi alla base della sua decisione. Il Milan tratta Mattia Caldara e Gonzalo Higuaín

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Anche l’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’ ha fatto il punto sulla vicenda del possibile, clamoroso ritorno di Leonardo Bonucci alla Juventus appena dodici mesi dopo il suo trasferimento al Milan per 42 milioni di euro. Le due società, Milan e Juventus, ne stanno discutendo dopo aver preso piena coscienza di come l’attuale capitano rossonero voglia tornare sui suoi passi ed abbracciare nuovamente la causa della ‘Vecchia Signora’: il PSG, ha rivelato il ‘CorSera’, avrebbe presentato al Milan una proposta da 40 milioni di euro, ma il 31enne difensore centrale viterbese vuole tornare a Torino e pazienza se il divorzio l’anno scorso era stato traumatico.

Alla base della sua scelta ci sarebbero diverse motivazioni. Questioni di famiglia, forse anche di appartenenza. Bonucci, ha sottolineato il quotidiano generalista, a Milano vive in albergo. La moglie e i figli sono rientrati a Torino. E quella è la sua intenzione: ricongiungersi a loro. Con Massimiliano Allegri, con cui ci furono degli screzi, non sarà impossibile sanare i contrasti, così come non ritiene impossibile fare pace con il pubblico dello ‘Stadium’, che lo ha fischiato sonoramente quando vi ha fatto ritorno da capitano rossonero.

Bonucci, per tornare alla Juventus, sarebbe disposto a tagliarsi l’ingaggio: dai 10 milioni che prende ora al Milan, in bianconero ne prenderebbe 7. Incredibile, ma tutto vero. L’affare, però, non può e non deve farlo soltanto la Juventus, ma anche e soprattutto il Milan. Ecco perché, nelle ultime ore, i discorsi tra le società si sono allargati. Giuseppe Marotta e Fabio Paratici hanno incontrato Leonardo che, dopo l’esonero di Massimiliano Mirabelli, gestisce ora l’area tecnica rossonera. I rossoneri vogliono Gonzalo Higuaín e non è un mistero ma, nel vertice di ieri, è stato chiesto Mattia Caldara, 24enne difensore reduce da due anni di prestito all’Atalanta e richiesto anche dal Borussia Dortmund.

Il piano del Milan, per il ‘CorSera’, è molto semplice: scambiare Caldara con Bonucci e poi trovare i soldi, attraverso le cessioni di Nikola Kalinić (Atlético Madrid), André Silva e Carlos Bacca (che vorrebbe rimanere al Villarreal) per dare l’assalto al ‘Pipita’. La Juventus, per il momento, Caldara non lo cede. Al Milan, in cambio di Bonucci, avrebbe offerto il cartellino di Mehdi Benatia. Alla fine si potrebbe tornare allo scambio originale: Higuaín al Milan e Bonucci più un conguaglio di 30 milioni alla Juventus. L’argentino al Milan ci andrebbe subito, ma senza rimetterci un centesimo, con uno stipendio da 7,5 milioni e un contratto per 5 anni, fino a quando ne avrà 35. La situazione è in evoluzione e potrebbe riguardare altri nomi come quello dell’attaccante croato Marko Pjaca.

La storia, però, ha concluso il ‘Corriere della Sera’, coinvolge anche il Chelsea: Marina Granovskaia giovedì sbarcherà a Milano con l’obiettivo di chiudere la trattativa con la Juventus per Daniele Rugani sulla base di 50 milioni di euro. Alla Juventus chiederà anche il prezzo di Higuaín. La Juventus, però, su Rugani sta cambiando idea: un altro indizio che potrebbe cedere Caldara? Vedremo nelle prossime ore. Resta la volontà juventina di riportare a casa Bonucci. L’obiettivo è allestire una squadra esperta per sfatare la maledizione della Champions League. Il Milan, però, ha fermamente intenzione di uscire dalla possibile maxi operazione rinforzato anziché indebolito: clicca qui per tutte le ultime sul mercato rossonero!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. inf_554 - 3 anni fa

    Non so e nemmeno riesco ad immaginare come finirà lo “intreccio” sebbene , dati i precedenti con la Juventus non ci sia tanto ottimismo da spendere… Tuttavia osservo ,per il momento che nelle more di questa maxi trattativa si sta perdendo sia tempo sia le uniche certezze che il precedente D.S. (Mirabelli) sembrava aver ottenuto ovvero un buon rinforzo per il centrocampo (Badelj che oltretutto era entusiasta di venire al Milan) ed un ottimo giovane rinforzo per l’attacco (Morata). Ora finiamo invece per cadere nella rete della “vecchia signora piemontese” e finire per soddisfare solo le sue innumerevoli e capziose esigenze ergo , non sono affatto contento !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy