Cessione Milan, con Berlusconi in ospedale si rischiano nuovi ritardi

Cessione Milan, con Berlusconi in ospedale si rischiano nuovi ritardi

Con il ricovero di Silvio Berlusconi per controlli presso il ‘San Raffaele’ potrebbe slittare ulteriormente il closing per la cessione del club

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri mattina, come un fulmine a ciel sereno, è giunta la notizia del ricovero di Silvio Berlusconi, Presidente del Milan, all’ospedale ‘San Raffaele’ di Milano per controlli ed accertamenti (già previsti, come si è poi scoperto da una nota ufficiale del partito di Forza Italia) in seguito ad uno scompenso cardiaco accusato dall’ex Premier nella serata di domenica. Probabilmente, il troppo stress accumulato per via della campagna elettorale, e per le vicende societarie del suo Milan, hanno giocato un brutto scherzo al cuore del Presidente, già portatore di pacemaker.

Come riferito questa mattina dal quotidiano torinese ‘Tuttosport’, nulla di grave e preoccupante per Berlusconi, ma appare evidente come questo imprevisto e sfortunato contrattempo rallenti ulteriormente le operazioni di cessione del 70% del club di Via Aldo Rossi agli imprenditori cinesi in trattativa esclusiva con Fininvest. Questo problema di salute rischia di influire sulla durata della trattativa e quindi servirà ancora un po’ di pazienza per conoscere la risposta definitiva di Berlusconi, il quale, va detto, continua a nutrire dubbi sulla cessione. Questa fase di stallo, ha concluso ‘Tuttosport’, sta bloccando il mercato, dei giocatori, ma anche quello dell’allenatore: l’auspicio dei sostenitori del Milan è che la trattativa possa subire un’accelerata nei prossimi giorni, altrimenti la nuova stagione rischia già di partire con il piede sbagliato.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Panchina Milan: Emery perso, Brocchi sale. Rispunta Giampaolo

Cessione Milan, tra Berlusconi ed i cinesi cala il gelo

Ibra e quel ‘segreto di pulcinella’. Ma il Milan è davvero fuori dai giochi?

Niang, su Instagram il video del tuffo dal tetto. Ma i tifosi la prendono male

Abbiati: “Brocchi attende una chiamata: merita la conferma. Su Berlusconi…”

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy