news milan

Cessione Milan, c’è l’ultimo nodo da sciogliere

L'ex presidente del Milan, Silvio Berlusconi (credits: GETTY Images)

Per concretizzare la cessione della maggioranza del Milan ai cinesi, il Presidente Silvio Berlusconi ha chiesto un'ulteriore garanzia

Daniele Triolo

"

"Proseguono le trattative tra Fininvest e la cordata di imprenditori cinesi per la cessione del pacchetto di maggioranza del Milan: in base alle informazioni riportate questa mattina dal 'Corriere dello Sport – Stadio', però, per il momento al Presidente rossonero Silvio Berlusconi non basta un miliardo, quasi un miliardo e mezzo considerando lo stanziamento per riammodernare 'San Siro', messo sul piatto dai cinesi per rifare grande il Milan: il Cavaliere chiede ulteriori garanzie.

"Dopo la comunicazione, da parte di Nicholas Gancikoff, uomo di fiducia dell'advisor Sal Galatioto nella trattativa, e possibile futuro Amministratore Delegato del Milan, di quanti soldi sono intenzionati a mettere i cinesi nell'operazione di acquisto del 70% del club di Via Aldo Rossi, Berlusconi ora pretende di conoscere il piano industriale dei potenziali acquirenti: in pratica, secondo il 'CorSport', il Presidente vuole vedere nero su bianco come i cinesi intendono costruire una società economicamente solida ed una squadra, sul campo, ricca di grandi giocatori.

"Berlusconi, infine, punterebbe a non essere, nei prossimi 2-3 anni, soltanto Presidente onorario con figura di 'rappresentanza', bensì vorrebbe ancora avere una certa influenza nelle questioni più importanti: questione che, secondo il leader rossonero, non si sistemerebbe soltanto con la presenza della figlia Barbara nel futuro Consiglio d'Amministrazione del Milan. Per il 'Corriere dello Sport – Stadio', comunque, la trattativa con i cinesi non appare a rischio: ci sono ancora 10-15 giorni di tempo per appianare queste possibili divergenze.

"

"TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

"SEGUICI:

Potresti esserti perso