Centrocampo Milan: Montella confida in Kucka, l’unico inamovibile

Centrocampo Milan: Montella confida in Kucka, l’unico inamovibile

Juraj Kucka, sul punto di partire in estate, è divenuto elemento imprescindibile nell’undici titolare del Milan di Vincenzo Montella

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Nel corso dell’ultima, calda estate di calciomercato, il 29enne centrocampista slovacco Juraj Kucka è sembrato più volte sul punto di lasciare il Milan. Il calciatore, prelevato appena un anno prima dal Genoa per 3,7 milioni di euro, infatti, avrebbe potuto ricongiungersi al Torino con Sinisa Mihajlovic, che tanto ne aveva apprezzato le qualità durante la comune esperienza in rossonero: le due società avevano anche provato ad abbozzare uno scambio con il 24enne Daniele Baselli, da tempo seguito dal Milan, ma senza realmente imbastire una concreta operazione di mercato.

Alla fine, Kucka è rimasto a Milano e, eccezione fatta per le due giornate di squalifica rimediate per via della sciocca espulsione rimediata allo stadio ‘San Paolo’ di Napoli, è sempre stato schierato titolare da Vincenzo Montella. Come sottolineato dal ‘Corriere dello Sport – Stadio’ oggi in edicola, lo slovacco è l’unico, vero inamovibile del centrocampo per l’Aeroplanino: nonostante sembrasse, in avvio di stagione, l’elemento meno adatto al gioco di Montella, in realtà, con la sua fisicità, dinamismo, corsa ed aggressività assicura al tecnico campano copertura e grinta, fondamentali per poter permettere ai suoi compagni di reparto di agire con più libertà ed inventiva.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Il Milan d’Europa parte dalla difesa: a Firenze età media 22 anni

Gabriel Jesús: “No a Juventus e Inter perché tifo per il Milan”

Calciomercato – Il PSG non molla Bacca: nuovo assalto a gennaio

Calabria scala le gerarchie di Montella: è la sorpresa del Milan ‘verde’

Milan, Fassone presto in Cina per illustrare il piano futuro

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Google Plus

Su Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy