Cantamessa: “Capisco Fassone, mi aspettavo il licenziamento ma …”

Leandro Cantamessa ha lasciato il Milan con l’avvento della nuova dirigenza. Ha parlato di Marco Fassone e del licenziamento, non inaspettato per lui

di Michele Neri, @micheleneri98

Leandro Cantamessa ha raccontato l’inizio e pure la fine del suo rapporto lungo quasi 34 anni con il Milan. L’addio, ufficializzato con l’avvento della nuova dirigenza, è stato così commentato da lui stesso per il Corriere della Sera: “Chiamiamolo col suo nome: è un licenziamento. Ma me lo aspettavo, è stato logico e armonico che il mio rapporto con questo Milan si concludesse. Capisco Fassone, non mi ha reso felice, credo però che sarei forse potuto essere ancora utile per l’esperienza”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Cantamessa: “Licenziato quando avrei potuto essere ancora utile al Milan”

Cantamessa: “Rapporti molto maschili con Galliani. Quante litigate!”

Cantamessa: “Primo incontro con Berlusconi: mi chiese se fossi milanista”

Donnarumma-Milan, torna la pace: decisivo il lavoro di Fassone

Fassone: “Speriamo non ci vogliano 99 anni per tornare a vincere”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13692995 - 3 anni fa

    Questo Fassone non ha nulla dello stile Milan, mi auguro che Yonghong Li con il fondo Highbridge, possa condizionare e magari licenziarlo. Non è neanche un buon manager, ovvero rifare tutto daccapo. È sinonimo di presunta onnipotenza. Brutta bestia.
    Tifosi tenetelo lontano.
    William

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy