Piatek, una crescita imperiosa: dal Lechia al Milan, valore alle stelle

Piatek, una crescita imperiosa: dal Lechia al Milan, valore alle stelle

Krzysztof Piatek, bomber polacco del Milan, ha visto il valore del suo cartellino impennarsi a suon di gol: lo Zaglebie Lubin lo pagò appena 12mila euro …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola ha provato a capire quanto potesse valere, oggi, il cartellino di Krzysztof Piatek, attaccante polacco classe 1995, già autore di 6 gol in questo suo primo assaggio di esperienza con la maglia rossonera.

La ‘rosea‘, interpellando varie personalità del mondo dello sport, quale i dirigenti Giorgio Perinetti e Pantaleo Corvino ma non solo, ha captato come al giorno d’oggi il numero 19 rossonero possa valere anche due volte la cifra che, a gennaio, il Diavolo ha sborsato al Genoa per portare Piatek a Milano.

Intanto, però, è stato fatto un excursus storico sulla carriera del giocatore, il quale, va detto, ha avuto una crescita sportiva ed economica imperiosa. Il Lechia Dzierzoniow, ha ricordato il primo quotidiano sportivo nazionale, incassò dodicimila euro dallo Zaglebie Lubin, che per primo ebbe l’intuizione di scommettere su un giovane che si era appena affacciato alla quarta serie polacca.

Tre anni dopo, poi, il Cracovia ne pagò settecentomila: valore cresciuto di settanta volte. Quattro milioni e mezzo sono usciti in estate dal portafoglio del Genoa, che sei mesi dopo lo ha riempito sette volte tanto: il Milan ha dovuto investirne 35 per vestire Piatek di rossonero. E, visto l’inizio scoppiettante del ‘Pistolero‘, tale valore appare destinato a crescere ulteriormente …

I NUMERI, EFFETTIVAMENTE, SONO TUTTI DALLA PARTE DI PIATEK. IL PARAGONE PIÙ SCOMODO ED INTRIGANTE? CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy