Bonucci e compagni: “Italia, zero alibi”

Tutti i senatori azzurri, da Bonucci a Barzagli, non cercano scuse per la sconfitta con la Spagna e richiamano all’attenzione per qualificarsi al Mondiale.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

È opinione comune che il Mondiale senza l’Italia sia praticamente impensabile. Invece gli azzurri, dopo il k.o. clamoroso contro la Spagna sono tornati saldamente con i piedi per terra e predicano calma, a partire dal capitano, Gianluigi Buffon: “Pensiamo ad andare al Mondiale, e quindi innanzitutto ai playoff”. Non è paura, ma una riscoperta mancanza di certezze. Per stupire in Russia, come tutti dicono, bisogna prima arrivarci. Questa consapevolezza è allarmante? Forse sì, forse no. Di certo la sconfitta con la Spagna ha pesato eccome.

Finora non c’è stato modo e tempo di prevedere quali potrebbero essere le seconde e quindi le avversarie dell’Italia al playoff. Anche perché sarebbe inutile, con ancora tre partite da giocare. Ci sarà modo di ragionarci. L’Italia non avverte pericolo, ma incertezza, come sottolinea Carlo Tavecchio: “Il rischio di dover affrontare uno spareggio è noto da due anni, quando il sorteggio disse Spagna nel nostro girone. Il progetto va avanti, non può essere una partita a metterlo in discussione”. La sensazione diffusa, scrive La Gazzetta dello Sport, è che adesso si debba sudare ogni attimo per questa qualificazione.

Giampiero Ventura preferisce non ipotizzare neanche lo scenario in cui la sconfitta lasci scorie. Significherebbe che l’Italia non è ancora squadra, dice. Ieri, però, l’umore in casa azzurra non era proprio dei migliori e non è facile escludere a priori un contraccolpo. In campo, del resto, l’Italia è crollata psicologicamente. Basti pensare a Marco Verratti che, impassibile, subisce tunnel da Isco. Il rischio è stato calcolato male. Servivano gambe fresche per giocare in quel modo e l’Italia, da sempre, a settembre non le ha. L’importante, comunque, è che il contraccolpo si limiti al match contro la Spagna, senza arrivare a interessare la prossima partita, le ultime due o addirittura il playoff.

Da capitano, del Milan e non della Nazionale, ma comunque da leader, il post di Leonardo Bonucci su Facebook, che richiama tutti all’attenzione, senza cercare alibi: “Zero scuse, questa prestazione deve insegnarci tanto. Adesso non va perso di vista l’obiettivo Mondiale”. Anche Andrea Barzagli ha cercato di non sottovalutare ciò che è successo: “Certi risultati incidono, e non siamo ancora matematicamente secondi. Questa sconfitta può servire d’esperienza per un gruppo nuovo. Non deve toglierci convinzione”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Bonucci: “Italia, zero alibi, ma non perdiamo di vista l’obiettivo”

Buffon: “Il ct capirà come giocare contro certe avversarie”

Italia, la strada per il Mondiale è piena di trappole

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy