Astori, nuova perizia shock: “Non è morto nel sonno”

Nuova versione sulla morte del capitano della Fiorentina, Davide Astori. Il suo cuore non ha smesso di battere nella notte: ecco cosa dice la perizia

di Giovanni Calenda
Davide Astori non è morto nel sonno. Secondo quanto riportato dal ‘Corriere della Sera’, la perizia consegnata ai professori Carlo Moreschi e Gaetano Thiene, esperti incaricati dal Pubblico Ministero, Barbara Loffredo, smentisce la tesi per cui il cuore del capitano della Fiorentina, quel 4 marzo, abbia smesso di battere durante la notte (bradiaritmia), mentre si trovava nella sua camera di albergo a Udine. Nella perizia si parla invece di “tachiaritmia”, di accelerazione improvvisa dei battiti, di un cuore che ha iniziato a battere sempre più velocemente fino a fermarsi.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

PM – Seedorf: “La tragedia di Astori mi ha colpito molto”

Baresi: “Astori? Sapevo sarebbe diventato un uomo speciale”

Astori, il suo nome resta anche nel gioco FIFA

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy