Abate in partenza. Ma il Milan vuole prima capire come sta Conti

Ignazio Abate sembra destinato a lasciare Milanello in via definitiva. Lo aspetta la MLS. Il suo futuro, però, è legato alle condizioni di Andrea Conti

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Secondo l’edizione odierna di ‘Tuttosport’, ci sarebbero tanti motivi per cui Ignazio Abate, classe 1986, lascerà il Milan nel corso di questa sessione estiva di calciomercato. Ha Mino Raiola come procuratore, un contratto in scadenza il 30 giugno 2019 ed il forte corteggiamento della Major League Soccer (MLS) statunitense, precisamente dai Los Angeles Galaxy del suo grande amico Zlatan Ibrahimović.

Il Milan, nel caso Abate volesse andare via per provare una nuova esperienza professionale, non si opporrebbe a lasciar partire il giocatore, richiesto, tra l’altro, anche dal Wolverhampton neopromosso in Premier League, ma prima vorrebbe avere la certezza del pieno recupero di Andrea Conti, reduce da due seri infortuni ai legamenti del ginocchio e da una duplice, complicata operazione.

Se Conti non recuperasse bene per l’inizio della nuova stagione, i rossoneri, difatti, rischierebbero di trovarsi con il solo Davide Calabria nel ruolo di terzino destro. A meno che Massimiliano Mirabelli non rinforzi la difesa sugli esterni: un nome, in realtà, ci sarebbe già, scoprite con noi la sua identità!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy