news milan

PRIMAVERA, Brocchi a Sportitalia: “Il calcio non si gioca sulla carta, sennò…”

Cristian Brocchi, allenatore del Milan (credits: PIANETA MILAN)

Mister Brocchi ha parlato prima di Milan-Perugia

Gianluca Raspatelli

Cristian Brocchi, allenatore della Primavera del Milan, ha parlato poco prima del match contro il Perugia ai microfoni di Sportitalia.

Ecco il suo pensiero sulla partita contro gli umbri: "Il calcio non si gioca sulla carta, perchè sennò avremmo vinto a Salerno e anche altre partite. Sono solito guardare il percorso in generale, i ragazzi stanno iniziando a trovare continuità non solo di risultati ma anche della singola partita, per cui sto cercando di lavorare per creare un gruppo forte. Piano piano le cose si sistemeranno".

Questo invece il commento sulla preparazione al match: "C'è bisogno di far capire ad alcuni ragazzi che devono affrontare in modo diverso la preparazione mentale a poche ore dalla gara, non possono attaccare la spina due minuti prima di scendere in campo".

In squadra ci sono due gruppi da integrare: "Quest'anno abbiamo integrato due gruppi che non si conoscevano. Per far sì che tutto vada nel verso giusto c'è bisogno di integrazione e di creare una mentalità che dia la precedenza al gruppo rispetto al singolo. Stiamo cercando di formare dei ragazzi per prepararli al mondo del calcio dei grandi".

Conta di più il risultato o la prestazione? Ecco la risposta di Brocchi: "Serve che i ragazzi continuino nella loro formazione, poi i risultati verranno di conseguenza. Poi è normale che in una società come il Milan e anche gli stessi ragazzi vogliano vincere, però la cosa primaria non è quella".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso