Shevchenko: “Mi piacciono Gattuso e Cutrone. Spero in un Milan in Champions League”

Shevchenko: “Mi piacciono Gattuso e Cutrone. Spero in un Milan in Champions League”

Andriy Shevchenko, ex attaccante del Milan ed oggi C.T. dell’Ucraina, ha parlato dei rossoneri ai microfoni di ‘Sky Sport’: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Andriy Shevchenko, ex attaccante del Milan ed attuale Commissario Tecnico della Nazionale Ucraina, ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni di ‘Sky Sport’:

Sulla nuova proprietà del Milan: “Adesso c’è una grande serenità con l’arrivo del nuovo proprietario: è cambiata la dirigenza, sono arrivati Leonardo e Paolo Maldini. Vedo una certa linea nel loro lavoro, una direzione sulla quale loro stanno puntando e piano piano stanno formando la squadra”.

Su Gennaro Gattuso: “Mi piace come sta svolgendo il suo lavoro, sta dimostrando di essere all’altezza di allenare una grande squadra e di poter portare il Milan a un altro livello. Rino era un giocatore con tanta grinta che ha usato la sua intelligenza per esprimere al meglio le sue qualità: aveva poca tecnica, ma tanta grinta. Un giocatore che ha dato sempre il 100% per la squadra, è stato molto intelligente”.

Su Patrick Cutrone: “Anche lo scorso anno ho parlato di lui: mi piace come si muove, come si crea le occasioni, è sempre pronto e vivace: il Milan ha sempre avuto il grande attaccante, adesso c’è Gonzalo Higuaín e lo stesso Cutrone che sta crescendo. E’ bello vedere il Milan piano piano  tornare ai suoi livelli. Io vorrei vedere il Milan in alto in classifica, da tifoso spero che i rossoneri si qualifichino per la Champions League”.

Sul confronto tra Higuaín e Mauro Icardi: “Un bellissimo confronto, un derby argentino tra di loro. Io non voglio paragonarlo a me, ma Higuaín in questo momento ha un ruolo importante anche oltre il campo: il Milan ha tanti calciatori con poca esperienza e ora si stanno allenando con uno che ha giocato a Madrid, nella Juventus, nel Napoli; ha tanto ancora da dire e dimostrare, ha tanta ambizione. E’ un ragazzo serio che può dare tanto al gruppo e può aiutare anche gli altri calciatori a crescere all’interno della squadra. Icardi? E’ cresciuto tanto, è un giocatore formato, un leader di questa Inter e lo ha dimostrato specialmente nelle ultime partite di Champions: quando la squadra è in difficoltà lui è riuscito a trovare i gol per vincere le partite”. Ha presentato così, invece, il confronto tra i bomber argentini il doppio ex Aldo Serena.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy