Milan, parla ancora Salvini: “Poche due giornate di squalifica per Higuaín”

Milan, parla ancora Salvini: “Poche due giornate di squalifica per Higuaín”

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, tifoso rossonero, ha commentato la decisione del Giudice Sportivo di Serie A sullo stop per Gonzalo Higuaín

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Giudice Sportivo di Serie A, Gerardo Mastrandrea, ha squalificato per due turni Gonzalo Gerardo Higuaín, 30enne bomber del Milan, in seguito all’espulsione, con reazione nei confronti dell’arbitro Paolo Silvio Mazzoleni, rimediata domenica scorsa a ‘San Siro’ in occasione della sconfitta per 2-0 dei ragazzi di Gennaro Gattuso contro la Juventus.

Matteo Salvini, Ministro dell’Interno del Governo Italiano e noto tifoso del Milan, nel primo pomeriggio, prima di conoscere l’esito della sentenza, aveva dichiarato di essersi “vergognato del comportamento indegno” del centravanti argentino, auspicando, per lui, una squalifica esemplare. Una volta saputo delle due giornate, poi, ha rilasciato un’intervista al quotidiano free-press ‘Leggo’, che sarà in edicola domani mattina in versione integrale, commentando la sentenza del Giudice Sportivo del massimo campionato.

Poche”, per Salvini, le due giornate comminate a Higuaín: il leader della Lega Nord ha anche sottolineato, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ‘ANSA’, da tifoso rossonero potrebbe anche essere contento del provvedimento ‘soft’ adottato nei confronti dell’ex attaccante di River Plate, Real Madrid, Napoli e Juventus, ma anche come, da sportivo, non possa tollerare che un professionista del suo livello vada faccia a faccia con il direttore di gara in quel modo.

PER LE MOTIVAZIONI CHE HANNO PORTATO AI DUE TURNI DI STOP PER IL ‘PIPITA’, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy