Mondiali – Ibrahimović ironico: “Vincerà la Svezia. Senza di me gioca meglio, no?”

Mondiali – Ibrahimović ironico: “Vincerà la Svezia. Senza di me gioca meglio, no?”

Zlatan Ibrahimović non è mai banale nelle sue dichiarazioni: ecco cosa ha detto l’asso scandinavo in merito gli imminenti Campionati del Mondo in Russia

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il prossimo 14 giugno, in Russia, inizieranno i Mondiali. Un appuntamento importante al quale l’Italia, dopo 60 anni, non prenderà parte perché, ai playoff dello scorso novembre, è stata eliminata dalla Svezia.

La selezione scandinava, allenata dal Commissario Tecnico Jan Andersson, inserita nel Gruppo F con la Germania, il Messico e la Corea del Sud, non ha convocato per la rassegna iridata il suo giocatore più forte, Zlatan Ibrahimović, al Milan dal 2010 al 2012, poiché quest’ultimo aveva deciso di dire basta con la Nazionale dopo i Campionati Europei del 2016 in in Francia.

Ibrahimović, oggi protagonista nella Major League Soccer (MLS) statunitense con la maglia dei Los Angeles Galaxy, in realtà, ha tentato di rientrare nel giro dei convocati, ma non c’è stato nulla da fare. Sarà per questo, forse, che da ora Ibrahimović sembra quasi infastidito ogni qualvolta gli si chieda un giudizio, o un pronostico, sugli imminenti Campionati del Mondo.

Basta leggere, ad esempio, le parole riportate da ‘AS’ sulla questione. Ibrahimović, interrogato sulla possibile vincitrice dei Mondiali in Russia, ha spiegato: “Vincerà il Brasile. O la Svezia. Perché la Svezia? I giornali dicono che adesso la Nazionale ha quel fantastico gioco di squadra che piace tanto a tutti i media del mio paese – ha incalzato il nativo di Malmö -. Sono convinti di aver raggiunto il gioco collettivo, il tipico gioco svedese, come lo chiamano loro. E i giornali dicono che la squadra senza di me gioca meglio. Ecco perché credo che lo vinceranno loro”.

Non contento, Ibrahimović ha proseguito: “È la tipica mentalità dei giornali svedesi nei miei confronti, perché sono quel che sono. Non ho il tipico cognome svedese o la tipica attitudine svedese. Ma nonostante questo ho il record di gol con la Nazionale e ho vinto quel che ho vinto giocando con Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, PSG. Manchester United e ora sono ai L.A. Galaxy. Se non sapessi giocare di squadra, come avrei fatto a farlo nei migliori club del mondo? Ho giocato in società che hanno un ego più grande di quello di una nazione intera. Ma abbiamo comunque vinto tutti assieme, quindi so come si fa”.

Dopo le stoccate alla stampa del suo Paese, è arrivato comunque la chiosa sui Mondiali più in generale: “Credo che ci sarà un’atmosfera fantastica e che la Russia gestirà tutto benissimo. Zlatan non ci sarà, anche se avrebbe dovuto. Ma godiamoci il calcio e che vinca il migliore”.

INTANTO, DUE MILANISTI VANNO AI MONDIALI: ECCO DI CHI SI TRATTA

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy