Mirabelli a Sky: “Le parole di Raiola? Sorrido. Faremo i conti alla fine”

Mirabelli a Sky: “Le parole di Raiola? Sorrido. Faremo i conti alla fine”

Il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, ha risposto alle parole di Mino Raiola e ha commentato la sconfitta dei rossoneri contro il Verona

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Massimiliano Mirabelli, DS del Milan, ha commentato così a Sky Sport la prestazione del Milan contro il Verona: “Il risultato ci mortifica nei confronti dei tifosi e di chi ci sostiene in modo importante. Devo dire, però, che abbiamo dominato per gran parte della gara, poi siamo stati beffati da quel gol su calcio piazzato. Abbiamo cercato di ripristinare il risultato e non ci siamo riusciti. Abbiamo iniziato bene il secondo tempo, poi la seconda rete ci ha tagliato le gambe. E’ difficile commentare dopo questo 3-0 perchè non ho visto una squadra che ci ha dominato”.

La sconfitta: “Sapevamo fin dall’inizio che ci sarebbero potuto essere delle difficoltà, soprattutto dopo il cambio di allenatore. Con Gattuso stiamo facendo un lavoro che ci servirà per arrivare bene a fine stagione, ma ci sono tante partite, anche tre a settimana. Poi c’è stato un crollo psicologico, dobbiamo ancora lavorare a lungo”.

La stagione: “Non c’è un tempo assegnato, sappiamo che stiamo lavorando e che vorremmo uscire da questa crisi, vorremmo recuperare in campionato, abbiamo tanto distacco e qualcosa recupereremo. Non dimentichiamo che siamo impegnati anche in Coppa Italia e in Europa League. Questa è una squadra con undici innesti, certi problemi sono naturali, fisiologici. Io so che molti parlano di mercato, ma tireremo una riga alla fine della stagione”.

Metterci la faccia: “Quando si perde bisogna farlo, è giusto così ed è giusto che sia io a farlo”

Il calciomercato: “E’ stato giusto comprare così tanto. E’ iniziato un nuovo ciclo, serviva una base per il Milan del futuro. Abbiamo cercato giocatori che conoscevamo, che ci dessero la possibilità di tenere bassa l’età media, anche se abbiamo preso anche qualche veterano. Volevamo costruire uno zoccolo duro che facesse da base anche per i prossimi anni”.

Gli obiettivi: “Dobbiamo far bene su ogni fronte, in campionato siamo un po’ indietro, ma dobbiamo fare bene e navigare a vista nelle altre due, che sono a eliminazione diretta e guardare una partita alla volta”.

Donnarumma: “Lo abbiamo sempre detto, non vogliamo darlo via e lui non vuole andare. Cerchiamo di continuare su questo gruppo”.

I problemi degli ultimi giorni: “La squadra è ben isolata da quelli che sono i problemi del mondo esterno. Vi assicuro che la squadra ha lavorato bene, anche se a perso 3-0. Sappiamo bene quali sono le difficoltà, abbiamo cambiato molto a livello di lavoro, forse abbiamo pagato anche il fatto di giocare tre partite in una settimana”.

I limiti a livello mentale: “E’ normale che quando le cose non funzionano anche testa e gambe sono fragili. Siamo andati sotto in gol, abbiamo provato a raddrizzarla, invece abbiamo preso un’altra rete. E’ normale che tutto si sia fatto sentire anche sulla testa”.

Le parole di Raiola: “Gli rispondo con un sorriso. I conti li facciamo alla fine”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verona-Milan, Gattuso: “Non sono Padre Pio, non faccio miracoli”

Rivivi Verona-Milan con la nostra diretta testuale

Verona-Milan: le nostre pagelle

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13692995 - 2 anni fa

    Mirabelli sei un incapace interista.
    William

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy