MILANO al voto: MILAN – INTER, derby da ballottaggio

MILANO al voto: MILAN – INTER, derby da ballottaggio

Stasera Milan – Inter a ‘San Siro’: per ‘La Gazzetta dello Sport’, il pareggio non serve a nessuno. Bacca-Bonaventura e Medel-Eder gli uomini chiave

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Roberto Mancini Inter Sinisa Mihajlovic Milan

Questa sera, alle ore 20.45, allo stadio ‘San Siro’, Milan e Inter daranno vita al derby della Madonnina. ‘La Gazzetta dello Sport’ in edicola questa mattina ha presentato la stracittadina meneghina come fosse un duello politico, approfittando della votazione per il nuovo Sindaco che ci sarà in primavera, definendo questo Milan – Inter come un ‘derby da ballottaggio’.

Il pareggio non serve a nessuna delle due squadre: l’Inter, avanti di 8 punti rispetto al Milan, sogna ancora lo Scudetto, ma è reduce da un periodo di flessione e dalla batosta di Coppa Italia contro la Juventus, mentre il Milan, per il quale il traguardo Europa League è ancora possibile, non può permettersi di perdere, altrimenti l’ambiente precipiterebbe in una crisi tecnica e depressiva molto pericolosa.

La ‘rosea’ in edicola stamane ha sottolineato le “affinità elettive” tra Sinisa Mihajlovic e Roberto Mancini, con il serbo che, essendo cresciuto nella bottega del tecnico jesino, ne ha assimilato i principi. Entrambe le squadre, Milan e Inter, hanno in comune un atteggiamento guardingo e la difficoltà ad imporsi sugli avversari, il baricentro basso e la difficoltà ad ‘alzarsi’: si va verso un pareggio scritto?

Andando, poi, ad esaminare i singoli che saranno questa sera in campo a ‘San Siro’, ‘La Gazzetta dello Sport’ ha evidenziato l’importanza capitale che riveste Giacomo Bonaventura per il Milan: ‘Jack’ dovrebbe facilmente vincere il confronto con Yuto Nagatomo (o Danilo D’Ambrosio) sul versante sinistro, e, ha specificato, “parte delle possibilità dell’Inter passano per il contenimento di Bonaventura”. Sul versante nerazzurro, invece, uomo chiave potrebbe essere il neo-acquisto Eder, che, abile a difendere, a destra, nel 4-3-3, potrebbe rappresentare l’ideale contromossa per il rovesciamento del fronte. Il suo impatto nel derby potrebbe essere decisivo, in un modo o in un altro.

La disamina dei singoli è proseguita poi parlando di Carlos Bacca, che, nell’ultimo periodo, si è preso il Milan: 10 gol in campionato, e, adesso, la concreta possibilità di mettere in difficoltà la coppia di difensori centrali dell’Inter, composta da Joao Miranda e Jeison Murillo, i quali, ultimamente, stanno attraversando un periodo difficile. Il duello a centrocampo tra Riccardo Montolivo e Gary Medel, al contrario, per ‘La Gazzetta dello Sport’ premia il cileno, senza il quale “nell’Inter verrebbe già tutto”, e pertanto di enorme importanza nell’economia del gioco nerazzurro, più di quanto il criticato Montolivo lo sia per il Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy