Milan-Frosinone 3-3: C’era una volta il Diavolo. I Flop rossoneri

Milan-Frosinone 3-3: C’era una volta il Diavolo. I Flop rossoneri

Il pareggio di oggi è l’ennesimo simbolo di una squadra che, ad ogni livello, non c’è più. Ecco tutto il peggio di Milan-Frosinone

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

LA PARTITA

Lasciando perdere qualsiasi giudizio di ordine storico e politico, non possiamo che citare Karl Marx per parlare del Milan di oggi. Il filosofo tedesco, riferendosi a Napoleone e Napoleone III disse: “Nella storia tutto accade due volte,  la prima come tragedia, la seconda come farsa”. Parole queste che valgono oggi più che mai per i rossoneri che a San Siro, contro il Frosinone, certificano ancora una volta di vivere una crisi senza fine. In questi anni tante volte il Milan ha scritto pagine di storia poco edificanti e oggi, per molti versi ha aggiunto un nuovo capitolo di cui tutti avrebbero fatto volentieri a meno. Intanto il Sassuolo vince a Verona, sorpassa il Milan e trova il sesto posto che vale l’Europa League. Come dicevamo il termine giusto, per descrivere questo Milan è “farsa”, perchè tra rivoluzioni annunciate, abortite in corso d’opera oppure fallite, a San Siro e dintorni si vive tra annunci roboanti e prestazioni imbarazzanti.

Passando alla partita, la cosa davvero grave è che oggi il Milan, al contrario di altre occasioni, ha provato a vincere e ha dato quello che aveva, ma tutto questo non è bastato per aver ragione del Frosinone penultimo in classica. Tanto cuore, negli ultimi minuti, ma ancora più errori, per 95 minuti. Da quello marchiano di Donnarumma sul secondo gol, a quello di Alex sul terzo fino al rigore sbagliato di Balotelli, per non parlare dei problemi del centrocampo, che raramente è riuscito a fornire palloni in verticali agli attaccanti. Per il resto, parlare della partita è difficilissimo (o semplicissimo, dipende dai punti di vista). Tanta confusione, poche idee e una squadra mai tranquilla, sempre sull’orlo della crisi di nervi. Passiamo ai tre peggiori in campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy