MILAN all’attacco con tre boomerang: Balo, Boa e Luiz

MILAN all’attacco con tre boomerang: Balo, Boa e Luiz

Sono partiti, e poi ritornati al Milan. Questa sera contro l’Alessandria saranno tutti e tre titolari: Balotelli manca dal 1′ da 4 mesi, Boateng dal 2013

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Mario Balotelli, attacante del Milan

Questa sera, contro l’Alessandria, in occasione della semifinale d’andata di Coppa Italia che si disputerà alle ore 21.00 allo stadio ‘Olimpico’ di Torino, Sinisa Mihajlovic farà del turnover ‘ragionato’. Schiererà la sua miglior formazione, pretenderà, come riferito ieri a Milanello, in occasione della conferenza stampa di presentazione della partita, il massimo impegno dai suoi, per accedere alla finale di coppa e per prepararsi al meglio per il derby.

Giocherà chi merita, quindi come rivelato nel corso della chiacchierata con i cronisti. Tra questi, Mario Balotelli e Kevin-Prince Boateng. “Mario e Prince hanno bisogno di giocare per ritrovare la condizione migliore – le dichiarazioni dell’ex tecnico della Sampdoria riportate, questa mattina, su ‘La Gazzetta dello Sport’ -; ma per farlo devono comunque meritarlo”. Balotelli giocherà in attacco, Boateng, al contrario, si muoverà sul versante sinistro del centrocampo, al posto di Giacomo Bonaventura, non convocato a scopo precauzionale per un accenno di lombalgia.

Balotelli, ricorda la ‘rosea’, non gioca titolare in rossonero da 4 mesi (l’ultima volta a Genova, il 27 settembre scorso, contro i rossoblu di Gian Piero Gasperini), Boateng da due anni e mezzo (Milan-PSV 3-0, preliminare di ritorno di Champions League del 28 agosto 2013, con doppietta, tra l’altro, del ‘Boa’), mentre, in campo, ci sarà anche Luiz Adriano, dopo una settimana passata in aereo tra Milano e la Cina. Il Milan si presenterà, al cospetto dell’Alessandria, con una forte vocazione offensiva, e con i suoi tre ‘boomerang’, tre giocatori partiti, in epoche diverse, dalla squadra rossonera per cercare fortuna (o ingaggi migliori) altrove, e poi tornati tutti e tre alla casa madre milanista.

Balotelli, attaccato sui media per l’atteggiamento indolente dimostrato nei 20′ in cui è stato in campo contro l’Empoli, è stato difeso da Mihajlovic. “Balotelli aveva voglia, forse troppa, per questo ha sbagliato cose che di solito non sbaglia”, ha sottolineato l’allenatore del Milan, concetto ricordato da ‘La Gazzetta dello Sport’ oggi in edicola, mentre su Luiz Adriano, che, in Coppa Italia, è già andato a segno nelle uniche due gare disputate, a ‘San Siro’ contro Perugia e Crotone, ha spiegato: “E’ tornato qui solo giovedì ed in campionato non era in condizione per via del fuso. Ma è concentrato, si è allenato bene ed è di nuovo pronto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy