Milan, allarme difesa? I gol presi diventano tanti

Negli ultimi match il Milan ha preso troppi gol, che sono costati diversi punti. Bisogna ricompattare la difesa per provare a risalire in classifica.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Le fortune del Milan fino a questo momento sono scaturite, innanzitutto, sulla solidità. La squadra di Vincenzo Montella ha dimostrato nel corso dei primi mesi di saper soffrire, senza subire, per poi colpire in momenti in cui gli avversari calano l’attenzione. La coppia difensiva composta da Gabriel Paletta e Alessio Romagnoli è stata una delle sorprese più belle di questa stagione.

Nel corso delle ultime tre partite, però, il Milan ha mostrato un calo sotto questo aspetto. Sono addirittura cinque i gol subiti dalla squadra di Montella tra i due match contro il Torino e quello contro il Napoli. In tutti i casi i gol sono arrivati a inizio gara, con il Milan che è rimasto quasi sorpreso e incapace di opporsi, salvo poi riprendere in mano il match e non rischiare praticamente più nulla.

Problema di attenzione, dunque? Probabile. C’è da dire, però, che la coppia Paletta-Romagnoli nelle ultime tre gare ha giocato solo una volta, a Torino. Anche in quell’occasione, comunque, il Diavolo è stato costretto a raccogliere la palla dalla propria porta in due occasioni. Da sottolineare, comunque, che in quell’occasione Romagnoli non fosse al meglio, a causa di una influenza che lo aveva colpito nel corso della settimana.

Il problema, in ogni caso, resta. Anche perché in passato, se pur uno dei due centrali è stato assente, chi ha preso il suo posto ha sempre fatto bene. Ieri, invece, Gustavo Gomez è apparso più volte in difficoltà. La situazione, ovviamente, non può continuare. Montella dovrà lavorare molto sulla difesa per ridare solidità alla squadra e cercare di portare a casa punti importanti per risalire la china. Già, perché questi cinque gol subiti hanno portato a un pareggio e una sconfitta, mentre solo in Coppa Italia il Milan è riuscito a ribaltare la situazione. La Champions League è un obiettivo ancora più complicato adesso, ma anche per raggiungere l’Europa League bisognerà sistemare queste lacune.

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy