news milan

MIHAJLOVIC a MC: “Potevamo essere terzi, Balotelli entra nel secondo tempo”

Sinisa Mihajlovic corrucciato durante Alessandria - Milan (credits: GETTY Images)

Sinisa Mihajlovic ha parlato ai microfoni di Milan Channel del match di domani col Genoa

Gianluca Raspatelli

Il match di domani tra Milan e Genoa è "importante e difficile", come l'ha definito Adriano Galliani ieri agli uffici della Lega Calcio. Oggi Sinisa Mihajlovic ha parlato ai microfoni di Milan Channel proprio della partita con la squadra di Gampiero Gasperini, e non solo.

Ecco le sue parole sul turno di campionato del Milan: "Dobbiamo concentrarci sulla partita con il Genoa. Abbiamo tutto per recuperare posizioni, ma dobbiamo finirla di sprecare le occasioni che abbiamo. Ho parlato l'altro ieri con la squadra, in 7 partite (Genoa, Atalanta, Empoli, Verona, Bologna, Carpi e Udinese) abbiamo fatto 5 punti su 21 punti. Se ne avessimo fatti 11 su 21 eravamo terzi, e sarebbe stato il minimo indispensabile. Queste partite bisogna vincerle, anche se non posso rimproverare nulla ai ragazzi sotto il profilo dell'impegno e della voglia, ma dobbiamo essere più cinici e avere più rabbia. L'unica partita in cui non meritavamo nemmeno di pareggiare è stata quella contro l'Atalanta. Se vinciamo domani possiamo recuperare due punti sia alla Fiorentina che all'Inter, oppure tre a una delle due".

Poi sul cinismo: "Io parlo in generale, ma mi riferisco soprattutto agli ultimi venti metri. Sbagliamo occasioni che è più facile segnare che sbagliare. Domani sicuramente sarà una partita difficile, perchè sono una squadra organizzata che fa pressione a tutto campo. Ma sappiamo che avremo le nostre occasioni".

Sull'incontro con Galliani di giovedì: "Abbiamo fatto il punto su tutti i dati tecnici, fisici e di infortuni. I dati sono confortanti, ma deve esserci un riscontro sul campo. Deve essere un girone di ritorno di rivincite, ma rischia di essere il girone dei rimpianti se continuiamo a sprecare occasioni".

Sui pochi gol dei centrocampisti: "Siamo una delle squadre che tira più volte in Serie A. Anche domenica abbiamo tirato 16-17 volte, però avremmo dovuto calciare di più, visto anche il terreno bagnato e scivoloso. L'ho anche detto ai ragazzi all'intervallo di calciare di più. C'erano situazioni dove bisognava tirare rispetto a fare il passaggio laterale. Chi tira non sbaglia mai".

Sulle condizioni di Balotelli e Menez: "Mario è più avanti, anche se Menez sta migliorando. Cercheremo di farli entrare a gara in corso. Poi dipende anche dagli altri: vediamo se riusciamo a recuperare Jack e M'Baye, Abate ha un problema alla caviglia, e anche Josè Mauri ha un problemino. Domani la squadra che entrerà in campo sarà una squadra offensiva, che giocherà per vincere. Si deve essere determinanti anche giocando solo uno spezzone di gara. Boateng, Menez e Balotelli sono soluzioni importanti da utilizzare per sbloccare la partita".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso